martedì 30 agosto 2011

EDIMBURGO

Sono stato indeciso se scrivere questo post, in particolare sono stato indeciso se mettere immagini.
Siete abituati a fotografi di alto livello.
Sono stato a Edimburgo e dintorni per 4 giorni, ho colto una occasione per rinverdire un viaggio di tanti anni addietro quando percorremmo 9000 km da sotto a sopra per tutta la Gran Bretagna.
Che dire di Edimburgo ?? una bella città?? difficile dirlo per noi latini abituati al bello, bello veramente.
Brutta??? certo no, direi caratteristica, con quel sentore di plumbeo, di scuro sempre, anche nei pochi giorni di vero sole.
Non che io lo abbia visto nei quettro giorni.
In ogni caso qualche immagine



Vista dall'alto



Vista dal basso



Vista sotto la pioggia.
Tutti i giorni nel primo pomeriggio per una buona mezz'ora almeno pioggia, o pioggerellina, o pioggia abbastanza seria.
Mentre noi tutti imbacuccati per una temperatura media di 12-13 gradi (partiti dai 38-39 di Modena) aprivamo subito l'ombrellino, gli indigeni locali solo in parte aprono l'ombrellino, solo se piove davvero, mentre gli altri non lo aprono neppure, forse non lo hanno neppure portato.
Altri si alzano il cappuccio e non accelerano neppure il passo, altri continuano a camminare tranquilli come se non piovesse.
Altri, mentre piove, innaffiano i giardini.

Siamo andati a vedere i Royal Botanic Garden, piante diverse tra loro, bellissime, in un tripudio di verde e di varietà che solo un clima del genere può consentire



Con questo tempo anche gli animali feroci si fanno di foglia, mentre gli scoiattoloni grigi girano tranquilli





Ci si sposta nelle strade principali, quì impazza il festival delle bande militari e i ragazzi ne approfittano.
E' una città sempre piena di gente, almeno nella parte centrale, tanto che alle 23 o 24 di giorno feriale, pare di essere allo struscio dell'aperitivo.
Tanti tanti giovani.





Ma io sono anche un pò un individuale, mi piace andare per sentieri poco noti....




Ma beccarsi in mezzo al bosco un orrendo monumento all'eroe nazionale Wallace poi...




Molto meglio visitare antiche cattedrali molto britanniche e romanzesche quali quella di Melrose




Vi lascio con l'esterno della Cappella Roslyn ove terminail Codice Da Vinci.
Dentro non si può fotografare ma é un tripudio di simboli, apparentemente molto cristiani ma anche molto massonici.








14 commenti:

sandra ha detto...

Che bello... sei stato a Edimburgo!!!! Manco da qualche anno e ... mi manca.
Sandra
P.S.: non denigrarti così tanto, non sono mica brutte queste foto. O è un vezzo e vuoi i complimenti, eh eh eh!

mark ha detto...

In effetti devo dar ragione a sandra, cosa ci sarebbe di brutto nelle foto?

Ninfa ha detto...

Anche tu allora sei stato in Gran Bretagna, va beh, io in Inghilterra però! Sto preparando proprio in questi giorni due post riassuntivi con un pò di foto, mi fa sempre piacere condividerle con gli altri ed anche le tue mi piacciono, specialmente l'orrendo monumento e la chiesa. Quelle foglione enormi che ti fanno da ombrello sono incredibili...E' verissimo quello che hai detto sul tempo, condivido tutto, in pratica quando c'era la pioggerella noi due eravamo gli unici con l'ombrello!

intherainbow ha detto...

Bella Edinburgo.....belle le foto!!
Niente kilt e cornamuse???

Mary ha detto...

Le foto sono bellissime... vedessi quelle che scatto io, alle prime armi! E poi Edimburgo attraverso i tuoi occhi appare davvero molto bella. Complimenti!
Mary

Adriano Maini ha detto...

Ma dai! Un reportage con i fiocchi!

cooksappe ha detto...

quel tigrotto! :)

teoderica ha detto...

...Soffio vanitoso, vuoi proprio che ti dica che sei un bravo fotografo e che sei un uomo interessante soprattutto fra le verdi frasche o nella versione "Sturm und Drang" (tempesta e impeto è stato uno dei più importanti movimenti culturali tedeschi germe per il Romanticismo)dove l' uomo viene visto di spalle in mezzo alla natura selvaggia ( insomma sembri un quadro di Caspar David Friedrich).
Poi smack smack per la foto della Cappella di Roslyn così misteriosa e fonte di racconti tra i quali anche uno mio.
Ciao Soffio di Modena.

rosso vermiglio ha detto...

Ho visto Edimburgo due anni fa e ne sono rimasta colpita per la bellezza. Sul serio, non scherzo.
Ha una sua originalità che la rende unica epoi noi siamo stati fortunati con il tempo: a parte il giorno d'arrivo, quattro dì di sole. E con il sole è tutta un'altra storia, credimi! era fine luglio, per la precisione. Le foto sono ricordi belli, a prescindere dalla loro qualità tecnica.
:)

nonno enio ha detto...

belle foto e interessante affrescoa della città... unica nel suo genere, ma un pò troppo umida per i miei gusti.

cristiana2011 ha detto...

Invece hai mostrato benissimo questa città che non conosco e di cui ora mi sono fatta una bella idea.
Grazie
Cristiana

Alexis ha detto...

Deve essere bellissima!
Mi piace l'atmosfera plumbea di queste cittadine! :)

Lorenzo ha detto...

A me risulta che le "cattedrali" in realtà siano monesteri cattolici distrutti durante la guerra civile "inglese".

La cosa interessante è che ad Edimburgo non fa freddo in inverno come qui dove abito io. Essendo vicino al mare.

giacy.nta ha detto...

Ci sono stata anch'io, a luglio, per una settimana. Sono stata più fortunata di te: il sole non è mancato e non conservo affatto il ricordo di una città plumbea...
Molto bello l tuo reportages.:-)