domenica 2 marzo 2014

QUASI UNA DECISIONE.

Ho imparato a dire QUASI e SPERO e uso queste parole  al posto di TUTTI e CREDO.
Voglio avere dei dubbi, specie sulla mia capacità di capire, di comprendere  chi mi parla quindi dico Spero invece di Credo.
Voglio avere dei dubbi e non certezze, quindi cerco di non dire Tutti, ma Quasi.
Lo dico apposta anche se a volte mi pare fuori contesto, per obbligarmi a non essere assoluto come i giovani.o i cretini
Devo pur ricordarmi in qualche modo che una  pur modesta esperienza di vita devo pur averla fatta.
Poi in questi anni ho parlato di più con l'Anima, che é uscita dai libri ed é venuta a parlarmi, faccia a faccia, e mi ha detto "pensi che abbia ragione?".
E ho imparato che più spesso di quanto avrebbe desiderato il mio puer, l'Anima aveva ragione.
E ho imparato che mi fa piacere, che non ho più bisogno di resistere.
Questo blog é attivo da ormai  4 anni.
E' iniziato ad Aprile, 4° mese
Siamo in un anno che termina con 4

La quaternità  é importante, universale.

Anche in questo caso non voglio essere certo,ma forse é tempo di chiudere o almeno di sospendere.

Ho accumulato  tanti "seguitori" ma in realtà solo una piccola parte segue davvero.
Cari amici vorrei nominarvi tutti, vi ho bene in mente, ma non voglio  stilare elenchi, sembrerebbe una classifica.
Certo é che a differenza di giochini spesso adolescenziali quali Face, sui blog ho sempre incontrato persone serie, corrette, stimolanti, creative, intelligenti, ironiche.
Per seguirle tutte occorrerebbe stare a video ore.
Qualcuno é sparito nel tempo,  qualcuno si é aggiunto, qualcuno forse si é stancato di me.
Certo io continuerò a seguire alcuni blog, non li nomino, ma li seguirò.

E' una fase diversa della mia vita, forse ho esaurito la creatività se mai l'ho avuta, forse l'Anima ha occupato anche questo spazio.
Se così é, e credo sia così, non é una esclusione ma un completamento, un arrivo in porto dopo lunga navigazione.

Forse dovrei scrivere altro, ma è domenica mattina, non é ancora l'alba, tra poco andrò al mitico bar Giulia a cazzeggiare con gli amici con gnocco e caffè.
Nella vita si può rinunciare a tanto ma non a tutto. almeno finché si può.

Ho SBISCIOLATO tanto, e tanto ancora vorrei sbisciolare......ora vi lascio ricordandovi il dialogo tra la Volpe e il Piccolo Principe.
Avrei voluto essere la Volpe ma temo di essere stato il Piccolo Principe più di quanto desiderassi




21 commenti:

Renata_ontanoverde ha detto...

Oh Soffio, che peccato... ;(
leggerti è stata sempre una bella esperienza, mi hai fatto pensare, sorridere, mettermi in gioco.
Ma ti capisco, anch'io sono ad una impasse con il mio blog: è la vita!
Spero che il futuro mi riservi la possibilità di conoscere te e tua moglie di persona e che l'amicizia multimediale si rafforzi.
un abbraccio e buon sbisciolamento! Renata

Vitamina ha detto...

Credo che alla fine l'Anima sia il nostro più importante interlocutore, la nostra e quella dei pochi che nel corso di una vita riusciamo ad amare o anche solo a conoscere un pò. Ti ho molto apprezzato e spesso ho desiderato di fare un salto a Bologna per fare due chiacchiere. Buon sbisciolamento, come dici te, dottore.

fracatz ha detto...

ahahahahah
la crisi del quarto anno!
Ma non pensi che l'abbiamo avuta un po' tutti?
Quelli che più mi hanno deluso comunque sono stati i più egocentrici, hanno chiuso ed in contemporanea hanno cancellato il blog, facendo perdere la gioia ai commentatori di andarsi a rileggere qualche buon commento, qualche situazione, qualche attimo della propria vita.
Grazie comunque per avermi messo tra le persone serie, corrette, stimolanti, creative, intelligenti, ironiche nonostante la mia ostinazione verso la cretinitudine

kermitilrospo ha detto...

però non è una certezza: tu speri di riuscire a chiudere il blog per aver più tempo da dedicare allo sbisciolamento. :D

nonno enio ha detto...

l'importante in un blog è l'aver sempre da dire cose interessanti... comunque auguri per il suo compleanno (4 anni sono tanti !)

paola tassinari ha detto...

Mi dispiace, la parola fine non mi è mai piaciuta.
Buone cose...for ever

Il poeta sulle 23 ha detto...

Spero che la Sua decisione non sia irrevocabile, caro Mister Soffio, ma non sarò io a farle cambiare idea, perché sono sicuro cche Lei prende le Sue decisioni da solo. Certo spiacerà a tutti, ed in particolar modo a me, sedersi davanti al pc e non trovare il Suo blog, ricco di spunti, di idee, di pagine memorabili, a cui io tante volte ho riservato commenti ironici e sarcastici ai limiti dell’ irriverenza, e, di cui Lei, è riuscito con altrettanta ironia a sopportare.
Grazie, dunque, caro Mister Soffio, per tutte le cose belle, i bei pensieri, e le pillole della sua scienza che ci ha regalato in questi anni di attività come blogger. Grazie per il Soffio lessicografo, che ha sdoganato il sostantivo ‘ sbisciolamento ‘ ed il verbo ‘ sbisciolare ‘ che va ben oltre il suo significato strettamente semantico, a cui Lei, ci ha abituato.
Se questa è la sua decisione, noi la rispettiamo, con l’augurio di ritrovarci un non lontano giorno ancora sul web, magari con nuovi progetti.
Per chiudere, Le confesso che anch’ io, non escludo di fare altrettanto.
Ad Majora!

Anonimo ha detto...

La scelta è tua e come tale va rispettata.
Sicuramente è un peccato perché leggerti è sempre un piacere!

Monia e Claudio

Loredana ha detto...

Arriva la stanchezza e la voglia di cambiare qulcosa, di trovare nuovi o vecchi sistemi per comunicare.
Sono tra quelli che hanno seguito saltuariamente e anche a distanza, spesso, quasi senza lasciare traccia.
Rispetto la necessità di una pausa, il bisogno di sbisciolare è comprensibile, quando tornerai, me ne accorgerò.

adriana ha detto...

peccato...ho seguito con grande piacere il tuo blog, da quando l'ho scoperto, ho aprezzato la tua ironia e la tua serietà, ma è una decisione tua , solo tua.
Mi sarebbe piaciuto conoscerti e fare due chiacchere, ma sopratutto avresti dovuto spiegarci bene lo "sbisciolamento"....buon ...futuro

viola ha detto...

Soffio, non puoi farci questo.... Magari scrivi più raramente ma non ci abbandonare!!!!
A parte gli scherzi, a fine mese anche il mio blog avrà 4 anni e sto latitando e scrivo pochissimo.
Dopo un pò forse si ha voglia di guardarsi dentro, più che comunicare...
Sarà la maturità...Sarà che si cambia.
Ti abbraccio forte forte e deposito un caloroso bacio su una tua guanciotta.
Buon tutto e... buona vita!

aleph ha detto...

EH! eh! eh! è un vantaggio dell'età matura quello di fare le cose quando se ne ha voglia.
Per la prima volta concordo e sottoscrivo in toto il commento del poeta. Sono dispiaciuta e triste nel constatare la perdita di una stanza gradevole e confortevole dove soggiornare nei momenti di relax e dove trovare stimoli di riflessione. Comunque confidiamo in un felice ritorno.



Ninfa ha detto...

Anche il mio blog ha quasi 4 anni, a maggio. Gli anni virtuali incominciano ad essere tanti e attorno a me vedo diversi blog "coetanei" in crisi: o hanno già chiuso o diradano sempre più i loro post. Quello che poi sto facendo anch'io...tante volte, dopo cicliche crisi ho ripreso a pubblicare con energia rinnovata, ma stavolta non so se succederà. Ti capisco bene quindi, eppure mi dispiace molto se la tua decisione fosse questa.
Io dal tuo blog sono sempre passata volentieri(a volte anche senza commentare per mancanza di tempo), "leggerti" mi faceva nascere un sorriso e riflettere su argomenti importanti.
Ciao Soffio, spero di vederti in giro, magari a qualche altro raduno bloggers in zona (si può partecipare anche da ex, no?) oppure ancora qui...non si sa mai.

P.s. Sulla Volpe e il Piccolo Principe purtroppo non posso pronunciarmi, perchè io quel libro non sono mai riuscita a finirlo...

Mondod'Arte di S.Pia ha detto...

Soffio nooooo, mi dispiace non sai quanto!
Proprio adesso che iniziato a capire il significato della parola sbriciolamento!
Però sono d'accordo sul fatto che siamo liberi e la libertà ci fa anche tornare sui nostri passi e magari anche tu ritornerai a farci sorprendere, meravigliare e ridere con i tuoi post.
Ti aspetto comunque, ciao.

Elio ha detto...

Come si fa a non seguirti quando si possono leggere testi di questo tipo? E' vero, non sono neanche io assiduo come una volta, ma, come dici tu: "come si fa a seguire costantemente tutti i follower?" Io non voglio andare a leggere solo quelli che vengono da me, continuo a seguire anche gli altri che magari sono passati a vedermi, ma che non hanno avuto il tempo di scrivere. Avrai sicuramente notato che la visione delle pagine è sempre più alta dei commenti lasciati.
Il mio blog fa 3 anni in aprile e qualche mese fa volevo smettere. Mia moglie mi ha convinto a continuare e quindi non posso deluderla. Passerò al più presto possibile, sperando in un tuo ravvedimento. Intanto, buona serata domenicale.

chicchina ha detto...

Spero ci possa essere un " forse"
nella tua decisione di lasciare questo blog,anche se ovviamente rispetto le tue scelte.
Ho imparato ad apprezzare i tuoi ragionamenti,le tue riflessioni su argomenti seri,trattati spesso con tanta saggia ironia e levità.Pagine di vita delle quali ci hai resi partecipi.Ti ringrazio e chissà che non ci sia un'altra occasione,per leggerti ancora.

Mondod'Arte di S.Pia ha detto...

Anche se ti sei quasi ritirato, il regalo te l'ho fatto lo stesso.
Vieni a prendertelo se ti va. Baci.

Krilù ha detto...

Ma cos'è, un'epidemia? Bloggers che hanno manifestato la loro voglia di mollare ne ho sentiti tanti in questo periodo. Sarà solo un caso che sono arrivati quasi tutti al loro 4° anno di blog?
Questo blog è una ventata d'aria fresca, amo la tua ironia e mi piace molto leggerti anche se spesso non lascio commenti. Se persisti in questa decisione sappi che mi mancherai.

Graziana ha detto...

E' stato divertente e stimolante incontrarti. Anch'io latitante da tanto, nello scrivere come nel seguire e nel commentare.
Continuerò a passeggiare tra le tue pagine incontrandoti ancora e scoprendo cose nuove, come si fa rileggendo un libro.

Buon Vento a questo punto, ma se decidesse di riportarti in questi lidi, lo ringrazierei di cuore.

dtdc ha detto...

dopo un mese torno qui e leggo questa notizia. Peccato, qui leggevo tante cose interessanti, molta ironia, molta sostanza. Tu mi sei sembrato un terapeuta serio che non si prende mai troppo sul serio. E', questo, il mio obiettivo umano e professionale. Non redditizio ma gratificante per l'Anima. Alla prossima, dove, chissà :-)

adriana ha detto...

sono passata sperando in un ...ravvedimento, in mancanza di questo ti lascio tanti auguri di una buona e serena Pasqua con i tuoi cari...ma per favore torna!!!