domenica 16 dicembre 2012

Accipere debeatis realitatem



                                                       Occorre accettare la realtà


MAGARI FINO A NATALE NON SCRIVO PIU' FORSE E' MEGLIO EVITARE TRAUMI

30 commenti:

Renata_ontanoverde ha detto...

Traumi a chi ? a te ... perché non credo che noi riusciamo ad essere traumatizzati da qualcosa: dopo Berlusconi e Monti! ;)

Lorenzo ha detto...

Non so perché ma la foto sopra mi fa venire in mente un film americano sulle prigioni, il vecchio ergastolano saggio. Quello che funge da mentore al giovane ingiustamente incarcerato che sfidando il direttore nazista, le guardie aguzzine, l'alleanza ariana e gli spacciatori neri, alla fine evade.

Farfalla Leggera ha detto...

Sei decisamente uno spasso, amico mio. Buona domenica

Loredana ha detto...

Traumi???...ma no!
Sicuramente, però, una pausa , di tanto in tanto, serve!
Ottima interpretazione di Babbo Natale, ci vedevo bene anche una birra! ;)

teoderica ha detto...

Non ho capito il tuo atteggiamento e neanche l'anello col ragno verde, però il verde è il mio colore e mi hai fatto ricordare una meravigliosa poesia di Lorca...te la regalo.

Verde que te quiero verde.
Verde vento. Verdi rami.
La nave sul mare
e il cavallo sulla montagna.
Con l'ombra alla vita
ella sogna alla sua balaustra,
verde carne, chioma verde,
con occhi d'argento gelato.
Verde que te quiero verde.
Sotto la luna gitana,
le cose la stanno guardando
ed ella non può guardarle.
Verde que te quiero verde.
Grandi stelle di brina
vengono col pesce d'ombra
che apre la strada dell'alba.
Il fico sfrega il suo vento
con lo smeriglio dei suoi rami,
e il monte, gatto sornione,
arriccia le sue agavi acri.
Ma, chi verrà? e da dove?...
Ella sempre alla sua balaustra,
verde carne, chioma verde,
sognando l'amaro mare.
- Compare, vorrei scambiare
il mio cavallo con la tua casa,
la mia sella col tuo specchio,
il mio coltello con la tua coperta.
Compare, arrivo insanguinato
dai valichi di Cabra.
- Se potessi, caro amico,
il cambio sarebbe già fatto.
Ma io non sono più io,
né la mia casa è più la mia casa.
- Compare, voglio morire
decorosamente nel mio letto.
Molle d'acciaio, se è possibile,
con le lenzuola d'Olanda.
Non vedi questa ferita
dal petto alla gola?
- Trecento rose brune
sulla tua camicia bianca.
Il tuo sangue gocciola e odora
alla fascia della tua cintura.
Ma io non sono più io,
né la mia casa è più la mia casa.
- Lascia almeno che salga
fino alle alte balaustre;
lascia che salga, lascia,
alle verdi balaustre.
Colonnine della luna
per dove rimbomba l'acqua.

Ambra ha detto...

Ma poi non vai in vacanza tra Natale e la Befana?

kermitilrospo ha detto...

buon natale allora :D

gattonero ha detto...

Posta almeno un saluto il 22, tanto per farci sapere che va tutto bene, poi sei autorizzato a prendere qualche giorno di vacanza da qui per portare i regali in giro per il mondo.
Ciao.

Coloratissimo ha detto...

Caro amico,traumi alla mano per troppe battute,non amcora,anche se bardato di cappellino e sigaro sembri proprio un autentico anziano.
Felice serata,fulvio

aleph ha detto...

Dottore ...Dottore ma ha visto come Mick Jagger saltella oggi sul palco? Eppure farà i 70 anni l'anno prossimo. Non mi pare conduca nemmeno una vita molto morigerata, pare in forma il vecchietto. Che dice! Uhm la realtà ce la creiamo noi.
Quasi Quasi.... ma si! La befana è passata in anticipo da me ed ha lasciato un regalino per Lei

Voglio restare
Nella mia fanciullezza
Di sempre

Istrionico
Voltare le spalle
Al ripieno
Frullato
Dei grandi

Loro
Non saprebbero
Dare altro

Solo una stanca
Abitudine
Infetto, logoro
Rimpianto
Di cose scomparse

Voglio
Sentiero impreciso
Stupore e magia

Con macchie
Di sole
Che rapide
Scorrono
Sui piedi

Il poeta sulle 23 ha detto...

Mister Soffio, iocundissimo, la strafighissima supersexy Befana, del suo precedente post, doveva avere giocoforza un Babbo Natale per contraltare. D’ altra parte l’ appellattivo befana, oltre a rappresentare la nottambula maliarda delle fiabe, denota dalla mie parti, ma credo anche altrove, donnetta di facili costumi o dintorni….e il richiamo fallico del manico della scopa volante, che cavalca, non potrebbe essere in tal senso più esplicito.
Lei, buonamico, anziché postare la foto di un anonimo barbutissimo Babbo Natale, posta in effigie se stesso, debitamente inghirlandato all’ uopo. A parte la specchiata somiglianza che riscontro tra Lei in questa insolita veste e il nobile guerriero Gengis Khan, detto senza offesa, mi permetto di eccipire che il ‘toscano’ che generosamente esibisce tra le sue labbra sarebbe discutibile se fosse ‘indossato’ da un Babbo Natale di professione…..ma poiché la bontà natalizia ci contagia nel profondo dell’ animo, non abbiamo nessun problema a perdonarLa….
Per ultima cosa, ci incuriosce, il prezioso gioiello a forma di scarabeo, tempestato di smeraldi e diamanti in bella mostra sotto la sua emblematica foto. Ci sfugge il nesso, almeno che non abbia il recondito significato che gli antichi Egizi, attribuivano allo scarabeo ‘stercorario’, di trasformazione e rinascita. Se così è da intendersi, chissà quale altre fantastiche sorprese ci riserverà per il futuro???
Mi tolga l’ultima curiosità, la sua foto è stata scattata all’ esterno del suo amato Bar Giulia?
L’espressione giuliva e soddisfatta dopo una buona colazione con tanto di gnocco fritto, e il giornale con le notizie fresche in pugno…. sembrerebbero avvalorare questa mia presupposizione.
Buone Feste!!!!


Alessandra ha detto...

Mi piace l'idea del sigaro. Almeno ha un vizio anche Babbo Natale!
Buon Natale, Giuseppe!

Soffio ha detto...

GRAZIE PER I GENEROSI COMMENTI CHE HANNO SUSCITATO NOTEVOLI APPREZZATE VENE POETICHE.
GRAZIE PER NON AVER CRITICATO QUANDO MOTIVO CI SAREBBE.

UNA POSTILLA PER IL NOTO POETA.
Se si osserva bene non si tratta di uno scarabeo, che pure avrebbe ben titolo ad essere rappresentato in quanto, é noto, aveva il compito di proteggere il cuore del defunto e portarlo nell'aldilà
E il cuore del defunto doveva pesare meno di una piuma per poter passare senza essere divorato da uno dei tanti Dei egizi.

NO SI TRATTA DI UN RAGNETTO, IMPREZIOSITO COME MERITA, GIACCHE' I RAGNETTI TESSONO LA TELA, TALVOLTA DELLA GRANDE MADRE, TALVOLTA SI ARRAMPICANO LEGGERI, E IN OGNI CASO POSSONO AVVOLGERE CON LE LORO LINEE PERFETTE

adriana ha detto...

Quel ragno verde è davvero orrendo...io odio i ragni (non per motivi psicologici, ma perchè mi spaventai da piccola)

nonno enio ha detto...

Buon Natale allora Soffio e a presto rileggerti

Sara... ha detto...

Bella foto davvero!! E si.. bisogna proprio accettarla!!
:-)

Federica ha detto...

un babbo natale speciale :)

fracatz ha detto...

lo vedi quanto è facile
ci vuole così poco ad essere felici
ed a far felici
solo un piccolo sforzo

leggerevolare ha detto...

e la spilla a forma di ragno... che vordìii?!!!

Soffio ha detto...

LA SPILLA A FORMA DI RAGNO.....COME I PITTORI DI UN TEMPO CHE PONEVANO NEI GRANDI QUADRI PICCOLI PARTICOLARI PER SEGNALARE UN PENSIERO, UNA IDEA, PERSINO UNA CONTESTAZIONE, LA SPILLA, PREZIOSA, A FORMA DI RAGNO......E' INTESA DA CHI VA OLTRE E COGLIE IL SIMBOLO.
NON POTETE PENSARE CHE SVELI PROPRIO TUTTO....SUVVIA

Giovanna vanna ha detto...

bè forse il ragno sta tessendo la sua tela,per catturare la preda! e speriamo che non siamo proprio noi! Soffio ti auguro un sereno Natale a tutta la tua famiglia!

Ambra ha detto...

Ho messo in pausa il blog, ma prima di assentarmi, voglio lasciarti i miei auguri di Buon Natale e Buon Anno.

fracatz ha detto...

non fatevi trarre in inganno, non è una spilla, ma un braccialetto in bigiotteria velleitaria

fracatz ha detto...

sol perchè siam sopravvissuti
àbbiti i miei più cari auguri di pace e serenità
e che il nuovo anno possa realizzare la maggior parte dei tuoi desideri

Giancarlo ha detto...

Un felice Natale e uno strepitoso fine 2012 a Te e ai tuoi cari!!

alessandra ha detto...

Secondo me è una foto artistica! Chissà chi l'ha pensata, civetta forse! E' un'immagine da poster.
Tanti, tantissimi auguri di buone feste a te e famiglia.

Anonimo ha detto...

Ma quale scarabeo?! Quella è una vedova nera!

Io pensavo che Soffio stesse per Soffio al cuore. Specie dopo che ho letto "Grazie per le visite" sul blog del cardiologo Emix. Ad una certa età è bene tenersela stretto un amico cardiologo.

Galadriel ha detto...

Si Doc..accettiamo la realta che il tuo ragno ha tessuto la e sta tessendo la tela per intrappolarci tutti noi a e rimanere qui ammaliati sul tuo blog a commentare un post che non cè, a commentare qualcosa di non scritto e a commentare un indovinello che non esiste. Ti immagino davanti al tuo piccolo pc mentre leggi questi nostri intrippa-mente..e te la ridi pensando a come ci siamo cascati nella tua ragnatela...ridi ridi Doc che fa buon sangue! Piacere d'averti divertito!!!! :)))))
Buona feste Soffio con tanto e sincero affetto.
Ps. Prometto che durante le feste, avendo un po di tempo libero, preparo un tutorial per postare video su bloggger e te lo mando.

Sciarada ha detto...

Ma Giuseppe, questa è una realtà meravigliosa, quanta gioia ed allegria e quanti ricordi preziosi, che coloreranno la vita, doni incarnando un delizioso Babbo Natale!
Un abbraccio, lieto Natale e prospero 2013 a te e alla tua famiglia!

Mirta - Luce nel cuore ha detto...

▄████▄░▄███▄░░▄██░▄████▄
▀▀░▄██░██░██░████░▀▀░▄█▀
░▄██▀░░██░██░░░██░▄▄░▀██
██████░▀███▀░░░██░▀████▀
☆.¸¸.•´☆.¸¸.•´☆.¸¸.•´☆.¸¸.•´☆.¸¸.•´☆.¸¸.•´
⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★
░░░░░░█░█ █▀█ █▀█ █▀█ █░█░░░░░
░░░░░░█▀█ █▀█ █▀▀ █▀▀ ▀█▀░░░░░
░░░░░░▀░▀ ▀░▀ ▀░░ ▀░░ ░▀░░░░░░
█▄░█ █▀▀ █░█░█░░█░█ █▀▀ █▀█ █▀█
█░██ █▀▀ █░█░█░░▀█▀ █▀▀ █▀█ ██▀
▀░░▀ ▀▀▀ ░▀▀▀░░░░▀░ ▀▀▀ ▀░▀ ▀░▀
⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★
Felice anno Nuovo 2013
E brindisi di fine anno e inizio anno nuovo

_▓████████████▓
▓█░░░░░░░░░░░░█▓
█▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒█
▓█▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒█▓
__▓█▒▒▒▒▒▒▒▒▒█▓
_____▓███████▓
________███▓
______/._)█
_______|.█_
_______|.(____)
…………..(____)
_______…(____)
………..(____)
_________█
______▓███▓
_▓██████████▓