mercoledì 5 dicembre 2012

ODDIO DOMANI E' GIOVEDI'

Ricapitoliamo......domani è giovedì, e la cosa non sorprende, ci sono  molti giovedì in un anno, quindi si tratta di un qualsiasi giovedì.
Mi sveglierò come al solito alle 6,45, alle 8,30 vado in studio e ne esco alle 20, di fatto senza intervallo.
Bene,  lavorare mi piace, mi mancherà lo sbisciolamento ma potrò sopravvivere, almeno credo.
Le previsioni danno neve per il fine settimana, che palle !!! la neve non mi piace in città, roba da sciatori.
Che c'entra il giovedì ??  per ora é ancora mercoledì, sono le 23 e  credo si stia divertendo.
Chi si sta divertendo ?? forse vi chiedete....ma scusate, questi sono affari segreti, lasciate che sbiscioli, in fondo se lo merita.
Resta il fatto che domani é giovedì e non ho idee.
Domani è giovedì ed é passata una intera settimana senza aver partorito una idea decente per un post.
Ma di che cavolo scrivo???  roba psico ??  per l'amor di Dio, si diventa saccenti, guru, dispensatori  di sapienza che neanche ti chiedono.
Scrivo  scempiaggini??  magari la scrivo in questo momento ??
Scrivo di LEI??  si mi avvicino ai 40 anni di matrimonio e che volete che scriva?? ormai é stato detto tutto.
Scrivo dell'ALTRA ?? magari, ma alla mia età occorre star calmi, però......una con gli occhi azzurri e boccuccia rosa tipo fata delle favole.... già e viene con uno come me???  no, no, meglio altro argomento.
Non ci sono più le muse di una volta o forse non sono un poeta,    già in effetti non sono un poeta.
Ma allora di che cavolo scrivo ??? non si può lasciare un blog inattivo, il blog deve girare come una trottola, interessare, agitare la fantasia delle folle,  persino "erotizzare" come un ragnetto che si arrampica sulla  pancia.
Sorry, non ho idee, scriverò un'altra volta, scusate, buon giovedì a tutti
Però un ragnetto.....

19 commenti:

adriana ha detto...

però intanto hai scritto...

Loredana ha detto...

Se scrivere è anche terapeutico , hai fatto bene a scrivere che non sai cosa scrivere :)
In fondo chi passa di qua ha piacere di leggere anche questo e poi non si possono avere sempre giornate da raccontare a tutti!!

felice giovedì

Coloratissimo ha detto...

Oggi è giovedì,io vado in palestra per il mantenimento fisico e dopo in libreria per la mente. E allora buon giovedì.
Ciao,fulvio

nonno enio ha detto...

insolito augurare buon giovedì, ma tant'è va bene anche questo, dato che ieri ha vinto anche la juventus che patema signori, sto pallone non voleva proprio entrare in porta!

Lorenzo ha detto...

Perché scrivi il blog?

teoderica ha detto...

Quando apparentemente non si hanno idee, in realtà il cervello le sta pensando, poi partorirai.
:)

Krilù ha detto...

E anche questo giovedì è ormai trascorso... anche se, a quanto leggo, ti aspettano ancora paio d'ore di lavoro, poi potrai goderti il meritato riposo. E imbastire il tuo prossimo post, che aspetto impaziente.

kermitilrospo ha detto...

a me piaciono molto i tuoi post dove parli del paese, del vicinato, del passato, della vita di tutti i giorni... forza e coraggio che giovedì è quasi passato!!

Il poeta sulle 23 ha detto...

Eh no, eh no, Mister Soffio, Lei adombra l’ idea che i poeti, compreso i sedicenti come me, abbiano l’ispirazione a ciclo continuo come la dinamo trasforma il movimento in corrente elettrica.
Purtroppo no, ed anche le Muse, come dice Lei, non sono più quelle di una volta, considerato che la loro patria di origine, con la mitica fonte di Elicona, ormai si è prosciugata, ridotta alla miseria dalla troika della finanza, della BCE e dei vertici della Commissione Europea.
E’ triste vedere lo squallore che ammorba la ‘ Terra’ che ha dato vita alla cultura dell’ Occidente.
E poiché tutto è consequentia rerum, va da se, che anche i poeti non sono quelli di una volta. Le basta spippolare un pò sul WEB, per vedere la marea del verseggiare gracchiante, stucchevole, un romanticume di ritorno, che mi fa arrossire nell’ autodefinirmi poeta, tanto che vorrei cambiare nome al mio blog e rinominarlo il POETA INESISTENTE.
Ormai, creda a me, Le Muse, si sono involate per sempre ed anche i poeti contemporanei si affidano sempre più ballerine di lap-dance, e alla slavate e biondissime badanti dell’ Est, più che alla tersicoree danzatrici del Parnaso.
La saluto, mentre la mia Musa si toglie la blusa…..

aleph ha detto...

Uhh!..che effluvio di canfora.

Raffaele ha detto...

Ciao Carissimo Soffio,

non penso proprio che non ci siano più parole da spendere per l'umano capire....

Un leggenda racconta che il Budda, poco dopo la sua illuminazione, incontrò per la via un uomo saggio che rimase abbagliato dal suo splendore... Affascinato e allo stesso tempo anche sconcertato, se fermò per chiedergli :
:D “ Amico, che cosa sei? Un essere umano o un dio?” “ NO risposte il Budda.

:D “allora sei forse una specie di mago o incantatore?” E Budda rispose di nuovo negativamente.

:D “Sei uomo? “NO”

:D “E allora, amico mio, che cosa sei? E Budda rispose: “sono solo un risvegliato”

Se consideriamo che la persona che si stupì per tanta radiosa luce,era un grande saggio che malgrado fosse un grande conoscitore , non sapeva proprio nulla dell'illuminazione perché non aveva mai capito che l'ILLUMINAZIONE = RISVEGLIO, allora vuol dire che tutti, MA PROPRIO TUTTI, dormiamo tutto il giorno dentro un illusorio sogno virtuale che da qui chiamiamo realtà

Allora vediamo di capire, magari senza parole, ma solo utilizzando l'intuitivo immortale cuore che dentro c'è qualcosa ma molto di più divinamente grande rispetto a quello che quella lineare amalgamente ordinaria acquietante addormentante schiavizzante opprimente (ecc.) coscienza collettiva ci ha indotto a credere dino dalla tenera età.

Lorenzo ha detto...

Una cosa che manca in questo blog è l'interazione. Sarebbe simpatico se il dottore rispondesse ai commenti.

Renata_ontanoverde ha detto...

Per me il giovedì porta sempre allegria perché prelude al venerdì... quando lavoravo, tampinavo le mie colleghe con l'euforia del venerdì: mi rallegravo che la settimana stesse finendo ed ero al settimo cielo!
Allora scherzavo, ridevo, insomma ero allegra: tutto al contrario del lunedì.

Hai dimostrato che anche chi non ha nulla da dire, può dire tanto, come hai detto tu....;)

Buon week-end ! :D

Soffio ha detto...

CHE DIRE IN RISPOSTA A LORENZO ????
SE SAPESSI FARLO INCOLLEREI L'IMMAGINE DI UNA BISCIOLINA O DI UN RAGNETTO, ENTRAMBI SI ARRAMPICANO E SI AVVOLGONO AL VENERDI', CHE E' IL GIORNO DOPO IL GIOVEDI' MA E' ANCHE IL GIORNO PRIMA DEL SABATO,...CHE E' DOMANI.
CHISSA' COSA CI RISERVA IL SABATO??? TUTTO TRANQUILLO?? SOLITA PASSEGGIATA IN CENTRO ?? SBISCIOLATINA ?? IL FUTURO E' IN GREMBO DI GIOVE, E SE PER REALIZZARLO OCCORERA' METTERE LE MANI IN GREMBO A GIOVE LO FARO'

giglio ha detto...

qualcosa ci hai raccontato, no?
buon fine settimana

Ambra ha detto...

Ma direi molto originale questo post super-dubbioso!

Makeupnonsolo.blogspot ha detto...

tanti dubbi ma oggi è venerdì! e siamo tutti contenti di riposarci durante questo weekend

stella dell 'est ha detto...

Mi piacciono molto i tuoi post,anche se scrivi che non sai che dire!E' proprio un post da dott.psico.Buon fine settimana doctor Soffio dal gelido nordest!

Ninfa ha detto...

Ed intanto hai scritto qualcosa sul non saper cosa scrivere... Ma mica le idee si hanno tutti i giorni o uno sì e uno no. E' molto difficile che io non sappia che post fare, è che a volte non so decidermi perchè sono troppi gli spunti o i post accumulati nel "magazzino delle bozze" che vorrei ultimare e pubblicare. Mi può succedere però di attraversare un periodo di stanchezza...e quando mi colpisce la crisi da blogger allora tenere aggiornato il mio "diario", rispondere ai commenti di chi mi scrive e andare a visitare gli amici virtuali, mi costa fatica. E allora? Mi assento per un pò e aspetto che mi torni l'entusiasmo. Ciao, Soffio.

P.s. Qui oggi nevica, nevica a più non posso. E se anche l'anno scorso mi sono rotta una costola e mezza, che bella che è la neve...