venerdì 7 giugno 2013

SCONTRINO N° 1

L'occasione  era ghiotta, non si poteva mancare.
Era pervenuta la notizia che il giorno seguente alle 5,30 del mattino (cinque  e mezza!!!) sarebbe partita una corsa podistica in città a sostegno di campagne per ...l'alimentazione corretta, lo stile di vita appropriato...
Il motivo aveva per me modesta importanza, mi interessavano le 5,3.
E poi la mia bimba avrebbe partecipato alla  corsa podistica e quindi un buon padre DEVE  esserci.

Sveglia  alle 4,3, meraviglioso, in sintonia con i merli che già cantano.
Ampio giro per la città, ovviamente in auto - spero non abbiate pensato che avrei partecipato alla podistica -
Saluto a persone note eventualmente incontrate, a quell'ora non si può far finta di non vedere.

Alle 5.45 in posizione lungo il percorso della podistica, unico spettatore, e già questo é un sentirsi importante.
Attesa per il passaggio della figlia, foto doverosa,  lucidatura del complesso edipico.

Alle 6 finalmente sosta in un  buon bar accanto ad un signore comunemente definito "barbone" che, a fronte di un piccolo servizio ai baristi ha ricevuto un enorme bicchiere di caffé latte nel quale ha versato diverse bustine di zucchero.
Forte segno di umanità che solo all'alba si può vedere.

Primo caffé della giornata, scontrino n° 1

Ore sei e pochi minuti, accensione mezzo toscano  e lento rientro a casa ove, silenziosamente si può ritornare a letto con particolare attenzione a non svegliare la moglie.

Oggi vado in studio alle nove........

21 commenti:

Mariella ha detto...

Un uomo e il suo spirito di sacrificio fuori dal comune.
E che papà!

adriana ha detto...

Ma bravo! Cosa non si fa per i figli...capita anche a me, per altro sport.
Positivo però lo scontrino ad ora così strana...

Coloratissimo ha detto...

Caro amico,io alle manifestazioni podistiche e alle varie "Biciclettate" stracittadine, sempre più numerose dalle mie parti,partecipo attivamente, corro o pedalo e credo di divertirmi molto di più.
Buon fine settimana,fulvio

Renata_ontanoverde ha detto...

L'importante è esserci!!! :) buona domenica!

paola tassinari ha detto...

Io credevo che partecipavi anche tu alla podistica :)
Buona domenica

Loredana ha detto...

Caro Soffio, il piacere che provo nel leggere i tuoi post è qualcosa di strano e non definibile, una sorta di curiosità legata alla tenerezza di scoprire cosa ci racconterai e come, quale sarà il tuo umore e come riuscirai a farlo trapelare anche in poche righe.
Oggi è il mio di umore a non essere al massimo, ma sai, caro Soffio, in un blog che racconta di cibo non sempre è facile ( e per scelta non lo ritengo neanche opportuno) raccontare troppo di sè e dei propri giorni no, è più semplice venire a parlarne qui da te, sicura di sentirmi ascoltata e anche compresa.

Buona giornata e un felice we

Vitamina ha detto...

Praticamente una giratina notturna, e quante cosine si vedono in orari inusuali.

Mondod'Arte di S.Pia ha detto...

Bellooo,
una descrizione bellissima di un'ora e mezza di vita vissuta in tutta serenità,
la foto dello scontrino è la cosa più simpatica che abbia visto in un blog.
Sei grande Aldo, ciao.

kermitilrospo ha detto...

ogni scusa è buona per scappare al bar, fossero anche le cinque del mattino!! :D

Il poeta sulle 23 ha detto...

E noi che non vedevamo l’ ora di vederLa con la bandana calzata sulla sua spaziosa fronte, ( come Silvio docet ), una bella mutanda, una T shirt sgargiantissima a coprire la generosa panza, in piena azione nella scarpinata modenese…..
Invece no. Con autoreferenziale indolenza ci ammutolisce, zittisce i copiosi slanci di fantasia delle sue numerose ammiratrici che fanno capo all’ arcinoto SOFFIOFANCLUB, che sicuramente si sarebbero messe a cantare : MENO MALE CHE SOFFIO C’E’, se i suoi polpacci, che immaginiamo da terzino, si fossero messi a falciare l’ aria fresca aurorale, come hanno fatto gli altri partecipanti alla corsa podistica.
Poi, non contento di ciò, ci mostra il primo scontrino del Suo caffè, consumato come Lei ci dice, insieme ad un “ barbone “, ospite fisso del Suo Bar Giulia, al quale viene offerto qualche consumazione di sopravvivenza in cambio di piccole prestazioni di lavoro presso lo stesso esercizio.
Ci permettiamo di farLe notare che lo scontrino fiscale che Lei esibisce in questo Suo post, a quel che scorgiamo, se la vista non ci inganna, risale al 30/01/2012.
Non vogliamo essere maligni, ma osiamo sperare, che sia un vecchio scontrino, che è rimasto nelle sue tasche, altrimenti rischierebbe di mettere in allarme subito il Signor Befera, ovverosia il Direttore Generale dell’ Agenzia delle Entrate. Mi raccomando, domattina mattina, si informi, prima di fare la sua consueta visitina al Bra Giulia. C’ è il rischio che sia messo sotto sigilli dalla guardia di finanza.
La saluto, mentre mi preparo con un po’ di stretching.

Adriano Maini ha detto...

Questo si dice saper raccontare! E saper raccogliere gli spunti.

Soffio ha detto...

CARO POETA così dovizioso di particolari fino al punto di sbirciare lo scontrino nei particolari.
Il Soffiofanclub non esiste , giacché, come Lei sa, a parte Silvio le fan o fans vanno tenute accuratamente separate.
Lo sforzo, mattutino pomeridiano o serale lo lascio agli/alle sportivi, se dovrò finire infartuato, almeno lo sia per cagioni amorose, con una fan, e non per podismo.
Il nominato bar non é il Giulia che disgraziatamente apre alle 6,3.
Si trattava di altro buon bar ove Le consiglierei una brioche alla crema con noci o, in alternativa, per non prendere la solita alla mela, un piccolo sfilatino alla crema con scaglie di cioccolato.

Il poeta sulle 23 ha detto...

Grazie, per le sue precisazioni e per i suoi golosi consigli, Mister Soffio, se un giorno mi troverò a passare nella bella Modena.
Grazie anche ad Adriano Maini, se a me si rivolge.

fracatz ha detto...

è evidente che qui sul web le immagini sono a disposizione di tutti ed in genere una persona sobria non si porta a casa lo scontrino del barre per poi perdere tempo a fotografarlo.
Per questo è buona norma separare le immagini dai sentimenti, saper ascoltare, cogliere il messaggio intrinseco e nel mio caso saper riconoscere i linki giusti qualora fossero presenti

nonno enio ha detto...

io solitamente partecipavo alle maratinine (quelle di 20 Km) con la figlia, ma non mi ricordo di aver mai fatto un'alzataccia del genere. Le nostre partibvano in orari più consoni.

Silvia ha detto...

Adoro i tuoi post, soprattutto quelli come questo, in cui riesci a rendere speciale anche... uno scontrino!!!
Buona settimana, caro!!!
Serenità
Silvia

viola ha detto...

Ah ah, caro Soffio. Chissà che espressione avevi alla 4,30 del mattino!!
E così hai mascherato l'insonnia che ti prende alle prime luci dell'alba con un attacco di "febbre paterna".
A parte le battute, mi ricordo quando mia figlia, al liceo, partiva per il "gitone".
Così chiamato perchè durava circa 6 giorni a partivano circa 350 ragazzi.
Che sonno. Partire in auto, fare una ventina di Km per arrivare nel luogo convenuto...
Cosa non si fa per sti piezze e core!!
In abbraccio.
P.S. Ma quante robine buone ci sono lì a Modena?? Leccornie da urlo.

Ambra ha detto...

Un'alba insolita e molto appagante, sembra. Ma come mai non hai partecipato anche tu? Beh certo, ci vuole allenamento:)

nellabrezza ha detto...

che bella gente, lì da te !!
...NON hai partecipato alla podistica??! ahihaiahiai !!!

aleph ha detto...

Eh!..Il profumo del caffè che all'alba invade i marciapiedi davanti ai bar appena aperti, è ineguagliabile. Giusta ricompensa dopo una levataccia. Per non parlar del poi, sonno del giusto, di chi ha compiuto il doveroso tributo ad Edipo.

Sandra M. ha detto...

All'alba anche di domenica.....!?!?