mercoledì 19 giugno 2013

MAGARI FACCIO SCIOPERO DELLA SCRITTURA.......

Ragazzi è cominciato il caldo e già non ne posso più.
Almeno mi sciogliesse qualche chilo di ciccia, invece si suda a stare fermi quì nella pianura padana, bella afosa e umida.
E' sufficiente stare fermi e non fare nulla.
Il dubbio é...abbraccio lei o abbraccio il ventilatore ???

Ne consegue che non ho idee, non ho voglia di strizzare il cervello, non mi viene neppure di tentare ironia.

Ancora resiste lo sbisciolamento, a quello non  bisogna cedere mai, quello nelle varie situazioni tiene in vita

E, nel dubbio, ma sempre con ventilatore o  condizionatore.........

Quindi care amiche e cari amici, in questa torrida estate andrò quasi in sciopero di protesta.
In fondo noi emiliani stiamo meglio con la nebbia.
Posso capire il vostro dramma di trovare pochi o nessun post.
Spero reggerete.

Cercate di sbisciolare il più possibile

20 commenti:

Lorenzo ha detto...

Io invece col caldo divento più attivo. Di solito con risultati pessimi ma almeno mi distraggo.

Paolo ha detto...

A chi lo dici, caro Soffio, a chi lo dici. Dall'alto, anzi, dal basso dei miei orrendi 95 chili e da una nativa insofferenza per il caldo, conto i giorni. Amavo la pioggia battente dei mesi scorsi. Ora c'è un sole feroce, allegrissimo, e tutti a denudarsi e a bere bibite gelate. Resisto perché scappo sotto gli alberi a 430 msl, dove fa ancora fresco. Ma se metti il capo fuori....zac!

Coloratissimo ha detto...

Caro amico,non sei più giovanissimo ma solamente differentemente giovane come lo sono io.
Fai come me,io a 60 precisi e non ancora in età di pensione, ho abbandonato la mia professione (Creativo pubblicitario) di libero professionista per dedicarmi a me stesso come felice nullafacente.
L'inverno lo passo in ALta Badia con sempre gli sci ai piedi e l'estate a casa mia a Trieste dove godo del mio meraviglioso mare.
Guadagno un po di meno ma la libertà non ha prezzo.
Ciao fulvio

cristiana2011-2 ha detto...

Sbisciola tu che sbisciolo anch'io, magari in una piscina.
Cristiana

Adriano Maini ha detto...

Ma il caldo non incide affatto sulla tua vena brillante! :)

Renata_ontanoverde ha detto...

Bramavo il caldo ed ora che è arrivato mi sto sciogliendo io! ... ma non la ciccia... ;)
mentre al mattino riesco a fare qualche commissione, per il resto del giorno cazzeggio al computer e basta... poche mansioni di casa, giusto per mantenere una parvenza di pulizia e piatti freddi a go-go, frutta e verdura fresca..
Biscioliamo in attesa di tempi migliori !

Il poeta sulle 23 ha detto...

Caro Mister Soffio, ben la capisco. Di rientro da San Gimignano, con la Vernaccia, che si sarà scolato, è naturale che ora necessiti di un certo letargo. Tanto per ingannare il tempo e portare la Sua mente, su orizzonti culturalmente meno impegnativi, mi premuro di dotare il mio commento di un pezzo sicuramente censurabile,dal punto di vista del galateo. Il mio intento comunque, al di là della censura, è quello di portare giovamento al suo umore, e al torpore che queste punte luciferine di calura, arrecano a chi ormai non in avanti con gli anni. Mi perdoni pertanto Caro Mister Soffio, se mi permetto l' ardire di 'inquinare' questo suo blog di grande levatura culturale, con simili bassezze da osteria.

Il pezzo, che si può inquadrare nell' ambito della cosiddetta poesia dissacratoria, è costruito sul ritmo della poesia del grande poeta ottocentesco Giuseppe Giusti, che ha per titolo: Viva la chiocciola.
In questo caso l' autore, è un poeta vivente, il cui nome si trova a piè del componimento.
In questo caso, il titolo è: La passera.

Buon sbisciolamento!



Viva la passera,
una bestiola,
ch'è disdicevole
lasciare sola.
Essa a un filologo,
qual l'Aretino,
diede lo spunto,
pungente e fino,
degli epigrammi,
nei Suoi programmi.
------------------Viva la passera:
----------------- felice fammi.

Sempre pacifica,
sempre graziosa,
essa è un volatile:
razza preziosa.
Per prender aria
ella apre l'uscio:
ospitalissima,
t'offre il suo guscio.
E, poi, si scusa
quando sta chiusa.
--------------Viva la passera,
--------------al gusto adusa.

Di corpi estranei
non ha prurito;
anzi ha uno stomaco
pien d'appetito.
Occorre dirglielo:
è un grande arnese;
le piace accogliere
quelle pretese
dell'altro sesso,
se ciò è permesso.
-----------------Viva la passera;
-----------------va detto spesso.

Suole concedersi
con tutta grazia
a chi lo merita:
non è mai sazia.
Per altro verso,
credete a me,
fa la difficile:
spesso lo è
con i cafoni
e i marcantoni.
-------------Viva la passera,
-------------dai giusti toni.

Varia natura
nei suoi begli anni,
lei privilegia
quei dongiovanni
che non nascondono
i loro intenti,
ma senza essere
dei prepotenti.
Cosa mirifica;
e ciò significa:
------------ Viva la passera
-------------bestia munifica.

Colombi inutili
che scacacciate
e in tutti i vicoli
sempre sporcate;
e voi castissimi,
tetri guardoni,
sepolcri pallidi
delle nazioni,
prego a cantare
l'intercalare:
-----------Viva la passera
-----------bestia esemplare


(Antonio Fabi)



viola ha detto...

Ciao Soffio. Non sopporto il caldo, mi toglie le forze e obnubila il cervello.
Amo l' autunno con le prime sciarpe al collo.
Ora c'è un caldo tremendo e anche vestendosi al minimo non c'è rimedio.
Ciao, a presto.

nellabrezza ha detto...

mannòòò ed ora noi qui, sai che noia? ma soffio, lei va in vacanza come tutti i programmi televisivi ? nooo, che delusione..proprio adesso che si ha più tempo da ingannare sul divano ???

Elio ha detto...

Con il caldo si va al mare a rinfrescarsi. Un consiglio, la metti un po' in frigo e poi, abbracci lei. Buon WE

Krilù ha detto...

Hai tutta la mia comprensione e solidarietà, Soffio. Io ho sempre mal tollerato il caldo e non ne ho mai desiderato l'arrivo, nemmeno quando ero giovane, ginnica ed in perfetta salute. Riuscivo a superare l'estate solo grazie ad un mese di soggiorno in Dolomiti. Ora che fisicamente non ce la faccio più a raggiungere la mia tanto desiata meta, vegeto e boccheggio invocando l'autunno e invidiando coloro che sanno resistere con disinvoltura al caldo.

blandina ha detto...

caro Soffio, ti aspetteremo. del resto anche io sono in 'stand by' col caldo.

paola tassinari ha detto...

No Soffio non ci lasciare, a te il mare non piace, Civettina al mare e tu a scrivere sul pc :) :( un po' tosto il Poeta sulle 23 ed anche un po' maschilista :)

zloris ha detto...

...io abbraccio il ventilatore.... senza dubbio :-)

@enio ha detto...

oggi lunedì 24 fa quasi freddo e la pioggia è financo gelata... il caldo si è rintanato e speriamo che ritorni presto!

Sandra M. ha detto...

Ciao Soffio, porta pazienza: oggi si respira un po' meglio. Manco io reggo troppo il caldo, non mi è mai piaciuto nemmeno quando ero giovane e scattante. Mi piaceva solamente per le vacanze scolastiche.
Dai, la prossima vita vediamo di procurarci un paio di nonni originari della Scozia e con casa in quelle zone.

Ambra ha detto...

Non è male come alibi per la mancanza di post. L'adotterò anch'io:-)

Mariella ha detto...

Ma guarda che ti comprendo perfettamente.
Anche io ho rallentato.
Ho una lista di libri da leggere e poche parole da scrivere.
D'estate è così.
E mi piace anche per quello.
Abbraccio, non troppo forte perchè fa caldo...

Il poeta sulle 23 ha detto...

Caro Soffio, l'ho combinata grossa. La passera, ha fatto furore....ormai viene declamata anche sulle spiagge.
Buon riposo, Mister Soffio

Giancarlo ha detto...

Concordo con te, meglio la nebbia che sto caldo afoso. Buona giornata...ciao