martedì 9 luglio 2013

SE FOSSI NATO A BELLARIVA

Se fossi  nato a Bellariva, o a Rivazzurra...........la mia vita sarebbe stata tanto diversa.
Invece sono  nato in pianura, tra nebbia d'inverno, umidità e afa in estate.

Se fossi nato a Bellariva o a Rivazzura forse avrei apprezzato il mare.
Il mare fa il suo mestiere e guai se non lo facesse, sono gli altri che lo usano volgarmente
 Se fossi nato a Bellariva o Rivazzurra non scriverei così,  considererei degli sfigati quelli come me e giocherei sereno a racchettoni

Se fossi nato a Bellariva o Rivazzurra magari non me ne interessava nulla di studiare psico, avrei coltivato altre arti
Certo non mi sarei sposato giovane e avrei fatto la gara con altri  ragazzi a chi se  ne faceva di più.
Mi facevano una certa invidia  quelli che raccontavano della classifica e dei punteggi........amarcord.......
Tipo  tedesche 2 punti perché facili,  olandesi  meno uno, troppo facili,  francesi 3, più diffcili e più rare in costa ecc.

Se fossi nato A Bellariva o Rivazzurra forse a 15 anni non avrei partecipato ai gruppi di studio sul Concilio Vaticano 2°, come in realtà facevo ( e non sono neppure realmente pentito) ma avrei puntato altri orizzonti
Se fossi nato a Bellariva o Rivazzurra forse oggi sarei proprietario dell'Hotel MIRAMARE e il mio vicino sarebbe l'Hotel Vienna che non manca  mai o l'Hotel Sorriso.

Se fossi nato a Bellariva o Rivazzurra  porterei una bella vistosa collana d'oro al collo,  camminerei disinvolto con gli infradito.

Invece  io non ho mai portato collane e non porterei mai gli infradito.......poderose resistenze all'Eros potrebbe dire il Dr. Freud.......... inibizione costruita nella fase di individuazione libidica quando tenendo conto del non verbale messaggio genitoriale il bambino ecc ecc.

Caro Dr. Freud, penso tu abbia ragione, infatti se fossi nato fra Bellariva o Rivazzurra...anzi mi sorge una domanda... se tu Dr. Freud fossi nato fra Bellariva e Rivazzurra avresti scritto tutta quella roba che ci ha messo tanti pensieri o guardavi le fanciulle discinte ??

Non lo so, io so solo che la cosa  più bella, viva e vitale che ho visto di recente al mare sono loro, i gabbiani, con il loro verso potente e inquietante.
quasi una umana prolungata risata che risuona dall'alba sui turisti addormentati nel loro odore di olii vari.

Nel dubbio torno in città a godermi quel bel caldo soffocante, l'alba senza orari, quindi non oltre  le 5 e mezza, la relativa quiete da assenza  popolazione e con i miei pensieri sbisciolo nel mondo di mezzo.

22 commenti:

Coloratissimo ha detto...

Caro amico,ognuno può scegliere il proprio stile di vita e non so se il luogo di nascita sia o no un ostacoloIo sono nato in riva al mare ma la mie prime passioni sono state: l'alta montagna, l'arrampicata, la filosofia e la "Gnocca"
Solo molti anni dopo ho scoperto il meraviglioso mare che avevo a cinquecento metri da casa,le barche,le barche rigorosamente mosse dal vento,le collane e l'eterno infradito,che porto con gioia almeno sei mesi all'anno.
Oggi mi divido tra mare e montagna amandoli eugualmente e sono sodisfatto......e se nascevo in alta badia........?
Ciao,fulvio

Lorenzo ha detto...

Suggerisco di fare un giro a Rivazzurra in inverno.

trillina ha detto...

Il mare è molto bello, soprattutto quando non c'è nessuno e mi permette di camminare serena pensando ai casi miei. Ma altrettanto bello è passare l'estate nel proprio paese deserto, con l'aria condizionata a casa che toglie l'umidità e fa dormire bene, e poi andare in vacanza al mare nel mese di ottobre e... vedi sopra. Ciao

Graziana ha detto...

Letto tutto d' un fiato ... con piacere e condivisione delle tue riflessioni

Io vivo sul mare, ma riesco a goderlo all' alba oppure vado a trovarlo nelle spiaggette ciottolose lontane da casa, predilette da pochi intimi e non prese d'assalto dalla folla che con così discreta ironia descrivi.

Sia una lieta estate per te e i tuoi cari.

Renata_ontanoverde ha detto...

oilà! ben tornato!!!

Penso che se il caro Siggy fosse nato a Rivazzura o Mezzariva non sarebbe stato IL Freud... ma Siggy!

Sbiscioliamo al riparo dalla calura tra le mura domestiche ... buona estate!!! :)

Fata Confetto ha detto...

Caro Mr. Soffio,
io sono contenta che né io , né te e tutti gli altri come noi non siamo nati a Bellariva...
Buon caldo afoso , qui il mare è vicino, ma Bellariva è lontana, per fortuna
Marilena

Farfalla Legger@ ha detto...

Eh sì caro amico è meglio ritornare con i piedi per terra...

kermitilrospo ha detto...

se fossi nato a Bellariva andrei in vacanza a Courmayeur ;D

adriana ha detto...

bentornato...mi mancavano molto i tuoi post intelligenti!
Anch'io forse se fossi nata nella nebbia e nelle "basse"padane forse avrei preso un'altra via, ma sono nata non lontano dal mare e forse non è cambiato nulla lo stesso...

Ambra ha detto...

Sono passata per lasciarti i miei auguri di Buone Vacanze, che siano per te divertenti e rilassanti insieme.
Arrivederci a settembre.

valerio ha detto...

Non sono nato a bellariva o rivazurra .......sono nato a Rimini , amare il mare specialmente in inverno !!

Adriano Maini ha detto...

Sono nato e sono stato sempre pressoché in riva al mare. Solo che non é Bellariva. Mi sembra, infatti, di essere cresciuto anch'io in Val Padana. O sarà per l'origine del mio cognome? :))))))

Il poeta sulle 23 ha detto...

Caro Mister Soffio, bentornato. Sono a passare le acque. A stare dietro alle vicende di Silvio, mi sono preso un orchite che fa paura. Il medico, mi ha consigliato di sfiammare le parti basse....
Appena sarò ristabilito, ritornerò al ' Commento d' Autore' . Stia bene, e non commetta atti impuri, sbirciando i lati B, della costiera romagnola, facendo finta di essere immerso nella lettura dei giornali.

paola tassinari ha detto...

Lo sai che i gabbiani sono cattivi? Hai notato i loro occhi?

zloris ha detto...

...anche i gabbiani vengonpo a trovarmi in campagna :-)

@enio ha detto...

anche se non si è nati a Bellariva si possono apprezzare i piaceri della vita... come del resto ho sempre fatto.

fracatz ha detto...

sul fatto delle infradito io non ci scomoderei personaggi più o meno saggi, in quanto è lapalissiano che sono una cagata pazzesca
ma tanto è
anche la mia consorte le usa salvo poi non guidare, prendersi storte o scivolare etc etc

Mariella ha detto...

Dici che sognare il mare d'estate fa male quindi?
Allora meglio le nostre nebbie.

blandina ha detto...

Soffio giocherellone, questo post mi ha messo il buon umore. Il Dr. Freud avrebbe di sicuro guardato le fanciulle (mi viene a mente l'erotismo del suo lettino di consultazione...).

aleph ha detto...

...e meno male Dr.noi non si può stare senza la nebbia. Purtroppo le spiaggie Romagnole come Bellariva sembrano assemblaggi di Luna Park, palestre, piscine, dove circolano seminudità ben oleate, che d'erotismo neanche il profumo. Mah! tra 'rustide' di tedeschi, russi e cotillons. Per forza maggiore ho soggiornato quialche tempo post terremoto, proprio a Valleverde un incubo... e pensare che a Valleverde 40 anni or sono, allora desolatissima, trascorsi l'estate più bella. Arrivai il 1 agosto dopo la maturità fatta il 29 luglio. Nonostante le scarpinate di un chilometro per la spiaggia, si andava in discoteca tutte le sere ...però avevamo 18 anni..eheh..

Elio ha detto...

Ma quella della foto vale almeno 10punti. Con i se ed i ma non è che si possa avanzare. Mai guardare indietro e cercare di costruire il proprio futuro. Ma non preoccuparti, ho ben capito l'allegro spirito di questo post. Buon fine settimana.

brunella patrone ha detto...

Approdo qui per la prima volta, divertentissimo, trapela molta conoscenza dell'animo umano da questa ironia...brunella