domenica 24 agosto 2014

SEMPLICITA'

"Come é difficile essere semplici" scriveva il vecchio Jung nei Sogni Ricordi e Riflessioni.

Una domenica tranquilla, e questa é una sorta di cronaca, per me affatto banale.

Prima considerazione, realistica e non pessimista come alcuni credono - l'eterno riposo  non é poi così lontano - .........quindi utilizzare il tempo e fare, almeno impegnarsi a fare, ciò che "fa bene".

Alle tre di mattina mi sono svegliato, anzi, la prostata mi ha ricordato l'età e sono stato chiamato a sollazzarla scaricandola,  e quì una prima piccola azione erotica.
Mi sono messo in poltrona, quelle ampie poltrone, accoglienti e avvolgenti, che ti fanno sentire sicuro e  badato, e ho dormito sino alle 6,3.
Un vero piacere, e alle 6,3 ci si prepara per il bar ove gli amici arrivano alle 7.
Il conflitto tra Bar Giulia e il nuovo Stracaffé é stato risolto con voto plebiscitario....sabato e domenica certamente Stracaffé ove la focaccia di Recco, altrimenti introvabile a Modena, e i baristi hanno conquistato i cuori.

Oggi si era in 5 al tavolo,  grande spoglio stampa, cazzeggio vario e organizzazione di una prossima ottima cena con prodotti scelti e vini particolari.

Alle 9 la consorte parte per andare a cantare con il coro in montagna, rientro previsto almeno metà pomeriggio, quindi alcune ore di libera uscita.



Alle 10 incontro con altro amico per secondo caffé e passeggiata per il centro città, la passeggiata  non si discute, con rotazione di non più di 500 metri  dal Duomo.

Aria fresca, scambi piacevoli, altro bar ove lo gnocco fritto é notevole.
In fondo ....questa mattina sono solo 2 pezzi.

Prima di rientrare a casa persino un passaggio al supermercato per comprare una lampadina che occorreva in casa.
Necessario andare  la domenica al supermercato per una lampadina??  no, ma vuol dire che puoi farlo, puoi prenderti tempo, e solo dopo rientrare a casa.

A casa mi aspetta una terrina di cipolla Tropea con tonno, e basta.

La Tropea é significativa, vuol dire che non devo vedere nessuno, non ho amanti segrete da baciare, non devo andare al lavoro, insomma....é domenica.

Poscia,   a casa di altri amici, per il caffé in giardino,  con fumatina di toscano, poi a casa solo.....un vecchio film in bianco e nero in TV, "i due colonnelli" con Totò.
Conosco il film a memoria, ma proprio per questo lo guardo,  nulla di impegnato !!! nella solita avvolgente poltrona ove forse mi addormenterò.

Attenderò così il rientro della consorte ben sapendo che, avrò la serata tutta per me giacché lei, la consorte sarà impegnata in volontariati vari.

Nel frattempo  approfondirò la lettura del giornale,


Questa brava donna mi lascia la corda lunga

Oggi va  così,  anche lo sbisciolamento é rimandato a domani.

Il riposo eterno non é lontano, utilizziamo bene il tempo residuo facendo ciò che fa bene all'Anima

13 commenti:

kermitilrospo ha detto...

la cronaca di una bellissima domenica ;D

nellabrezza ha detto...

Un po' di sport no?? Hai capito la furbizia....cipolla o aglio in quantità... :-))

Piesse ha detto...

IL POETA SULLE 23

Grazie, grazie, per avermelo ricordato. Anch’io sono un junghiano. Un estimatore di Jung e della sua opera. Sono andato a ricercare nella mia disordinata biblioteca, il libro di Jung che lei cita. La mia è un’edizione economica della Bur, acquistata nel 1988. Forse Lei avrà certamente, quella più blasonata della Bollati Boringhieri.
A parte questo breve inciso, vedo che Lei continua imperterrito nei più “ terreni “ sbisciolamenti, giustificandoli alle imprecisate ed allusive leggi superne, a cui peraltro, nessuno può sottrarsi. Perlomeno finora, a quanto sappiamo.
Facendosi forte, di questo lapalissiano assunto, ora si concede la visita domenicale – ma noi maligniamo che la sua sia una frequenza pressochè quotidiana -, non di uno ma di ben due bar: il bar Giulia, come frequenza rutinaria e quella straordinaria di gran lusso, allo Stracaffè.
La sua edonistica filosofia di vita, La porterà ben presto al frenetico passaggio in un terzo bar o locale similare qual dir si voglia. La invidiamo. Primo perché è un bongustaio, secondo, perché queste copiscue frequentazioni, dimostrano che Lei gode di buona salute e, ci mancherebbe altro, se non agurargliela davvero di cuore. Terzo, faccia Lei….
Alla faccia della francescana o junghiana semplicità che Lei invoca, caro Mister Soffio. Per la pappatoia, non si può dire che Lei sia un semplice, anzi la trovo troppo raffinato….

stella valtorre ha detto...

Mi è piaciuta questa cronaca domenicale.Notte dott.Soffio

Patalice ha detto...

Il fine settimana ha un perché di veramente eccezionale, no ?!

Renata_ontanoverde ha detto...

Una bellissima domenica di relax! una perla rara di questi tempi... buon sbisciolamento settimanale :D

Federica ha detto...

viene voglia pure a me di andare a fare colazione al bar nuovo :)

paola tassinari ha detto...

Caro Soffio tu non sai se ci sarà il riposo eterno, non lo sa nessuno magari di là lavorerà chi ha fatto il pigro di qua e chi ha mangiato lo gnocco là starà a dieta :)

fracatz ha detto...

ah che tempi quelli del coro, che atmosfere, quante trasferte, quante gioiose ammucchiate.
Poi purtroppo si invecchia, la voce cambia e restano solo i lontani ricordi, chissà perchè a me la puzza di cipolla dura anche il giorno dopo

viola ha detto...

Che bello il tuo post, come sempre.
Tratteggi delicati squarci di vita in un modo mirabile.
Basta complimenti.
Ho 59 anni e penso anch'io che a questa età bisogna fare cose che ci FACCIANO stare bene. Che diano serenità, piccole gioie.
Nel film "La grande bellezza" il protagonista dice ".....a questa età non mi posso più permettere di fare cose che non mi va di fare." Vero, verissimo.
Ciao Soffio, ti voglio bene (sorellamente!)

chicchina ha detto...

Una tranquilla domenica di bar ed amici scelti con cura,e con il piacere della lentezza..
Quando anche un piccolo scampolo di tempo ci appartiene totalmente,che bello fare le cose che ci fanno stare bene.
Sei un saggio!

@enio ha detto...

è importante la prima colazione al mattino, quella fatta al bar, concordo... io e mia moglie a seconda di chi offre abbiamo gusti e bar differenti... a me piace anche guardare la barista che traffica intorno alla macchinetta del caffè

alessandra ha detto...

perchè la semplicità non è affatto semplice come si crede