domenica 13 gennaio 2013

2013 avanti !! non c'é scelta


Abbiamo cominciato l'anno nuovo,  tolti gli addobbi, riposto il presepe.
Le città sono meno allegre, prive delle luminarie.
Ammesso che con le luminarie lo fossero, presi come siamo da un quasi dovere di correre  sulle e non nelle feste natalizie.
Tanti mi dicono "siamo sopravvissuti al Natale"....qualcosa vorrà pur dire.

Ora siamo in crociera nel nuovo anno, che in fondo potrà essere come gli altri e magari per tanti andrà anche bene.
Dalle nostre parti si dice - speriamo sia meglio del 2013 - e c'é materia per dirlo, sia che ci si riferisca al pubblico che al privato.

Quando leggo, il due o tre o quattro di gennaio che un agricoltore é rimasto  sotto il trattore o che una famiglia é distrutta in un incidente stradale sulla via del rientro, penso sempre che due o tre giorni prima si erano augurati il buon anno.

Quindi....navighiamo, ci resta il sentimento,  quello non dobbiamo mollarlo mai.
E non dimentichiamo che Thanatos é fratello di Eros e resta in agguato, se godiamo troppo é pronto alla rivincita.

Addentriamoci nel labirinto del cuore.


Quello ha un valore, il labirinto é difficile, possiamo sentirci incapaci di uscire ma il labirinto ha una uscita, sempre.
L'Anima  ci aiuta, la nostra parte profonda vuole che ci salviamo, non necessariamente che restiamo in vita, ma che ci salviamo SI anche se il mare é in tempesta


Sbiscioliamo nella vita, anche quando ci mancano le forze,

Il Capitano Kirk comandante dell'astronave Entreprise, alla scoperta di nuovi mondi, dopo aver superato gli ostacoli diceva al suo timoniere  "alla via così"

22 commenti:

Lorenzo ha detto...

Hai sorvolato il fatto che ad ogni missione del Capitano Kirk un certo numero di tizi in maglietta rossa vengono disintegrati o gli viene succhiato ogni liquido corporeo, eccetera. Lui se la cava sempre con la maglietta strappata ma ne semina diversi lungo la "via".

Io speriamo che me la cavo.

Elisena ha detto...

Se tu scrivi ed io ti commento....vuol dire che c'è ancora scelta.....o meglio ancora.....che il destino non c'ha già scelti prima!
Buona navigazione Doctor e....in culo alla balena per un proficuo pescato in questo 2013!!!!!!

Renata_ontanoverde ha detto...

Che sia nel nuovo o nel vecchio anno, quando la campana suona, ognuno segue il suo destino.

Penso che viviamo talmente affannati e stressati da non saper distinguere e scegliere di vivere anzichè sopravviverci.

L' Amore ci aiuta a vivere meglio e Thanatos è in attesa del suo momento, dobbiamo vivere consapevoli di scrivere ogni giorno una pagina importante della nostra vita, perché non ritorna e può finire...

come diceva il canto degli Alpini durante la prima guerra
la cicca in boca
el goto (il bicchiere) in man,
soto a chi toca, anche doman

La vita è un incognita siamo noi che dobbiamo darle significato e spesso riusciamo a farlo proprio "alla via così" seguendo la rotta verso la prossima destinazione!
Buona domenica!

valerio ha detto...

avanti !! non c'é scelta ...sicuramente si vedendo come ci trattano i boss della politica, non c'è da stare allegri ,tutti noi affonderemo le unghie nei nostri diritti per realizzare qualche piccolo sogno durante il nostro cammino !!
Sempre interessanti i tuoi post , grazie e complimenti

teoderica ha detto...

Non ho capito cosa vuoi dire di non godere troppo che c'è Thanatos, se la smettessimo un poco di rifarci ai greci e ai loro miti?
Loro hanno inventato la morte, il nulla, e noi sempre a dire quanto sono bravi,io inizio ad odiarli.
Poi la religione cattolica che ha ripreso per lo più la religione greca col dirci che è bene soffrire che godremo poi in paradiso...'mo basta!
Eros e Marcuse la nuova via...amore e sentimento...sbisciolamento...che si può fare benissimo col proprio compagno o compagna non necessariamente un amante, se si sarà innamorati si vedrà la vita con gli occhi rosa.
Ciao.

kermitilrospo ha detto...

io pedalo.... e mi diverto :D

blandina ha detto...

Ci resta il sentimento, dici. Ma si può sentire troppo? Io a volte vorrei sentire meno.

adriana ha detto...

ci resta il sentimento? quale?

Loredana ha detto...

Nuovo o vecchio, a me sta benissimo tornare alla normalità, con un occhio alla vita e un altro alla morte, che " a considerarla bene è il vero scopo della nostra vita" ( come diceva Mozart).
Vivere ogni momento con pienezza e consapevolezza è l'unico modo che ci evitera ( troppi) sensi di colpa nel futuro.
Percorriamo questo nuovo anno rinnovati, ma , in fondo, sempre uguali, trovare la propria strada interiore può essere un buon proposito per questo 2013.
Buona domenica ^_^

fracatz ha detto...

macchine avanti tutta, allora

Il poeta sulle 23 ha detto...

Quanto è gobba la vecchiezza
Che pur avanza tuttavia
Chi vuol essere lieto, sia
Di diman non c’è certezza.

Questo è Bacco e lei Arianna
Belli l’ un e l’altro dementi
Con la bocca senza denti
Bevon sol latte e panna
Se li guardi son contenti
Non vi pare una follia?
Chi vuol esser saggio, sia
Di diman non c’è certezza.

Questi arzilli due vecchietti
Della vita innamorati
In palestra e cortiletti
Ben si tengon allenati
Fan cilecca, tuttavia…..
Chi vuol esser lieto, sia
Di diman non c’è certezza


Mister Soffio, filosofissimo, primum vivere deinde phlilosophari. Per riempire l’ horror vacui di questa grigia giornata invernale, dove freddo, pioggia e gelo ci raggelano, eccoci qua a tormentare il ‘ditirambo’ del grande Lorenzo il Magnifico, che dall’ oltretomba ci sbircierà bieco e compassionevole per le nostre sciocchezzuole quanto per i nostri innocenti trastulli.
Non me ne voglia, neppure Lei, tuttavia con i suoi post che ci inducono ad estremi atti riflessivi, a sindromi maniaco depressive, per essere poi candidati ideali nella lista dei suoi pazienti.
Per ultimo, mi permetto di osservare che essendo Lei così prolisso a postarci innumerovoli immagini di ‘biscioline’ Swaroski, non abbia davvero un’ allevamento….
Certamente le Valli di Comacchio, per Lei sono ad un tiro di schioppo.
La saluto, mentre riavvolgo il Filo d’ Arianna…..si, perché è proprio Arianna che mi sta facendo il filo…..

Renata_ontanoverde ha detto...

Si, Soffio, hai ragione : tanti hanno sacrificato la loro vita per questa libertà, il diritto al voto.

Ma ...dimmi Soffio, che libertà è se seduti sullo scranno maledetto coloro che abbiamo votato, si trasformano, ci voltano le spalle, mortificano e si fanno beffe della nostra libertà e ci succhiano il sangue che ormai non abbiamo più, e vilipendono la nostra volontà scendendo a patti vendendo il nostro oltre che il loro culo al miglior offerente, volendoci dar ad intendere di farlo per il bene nostro????

Anche questo ci porta il 2013 : la prova del nove circa quanto siamo cresciuti in questi mesi e lo dimostreremo con il voto!

trillina ha detto...

Alla via così e che il vento ci sia favorevole!

Krilù ha detto...

Qualcuno ha detto che si inizia a morire al momento della nascita. E allora godiamoci Eros, in attesa di Tanatos, e che sia il più tardi possibile.

Adriano Maini ha detto...

Un filo di speranza per il collettivo Italia quest'anno ce l'ho!

cristiana2011 ha detto...

Se non sbisciolamo siamo perduti.
Cristiana

Ambra ha detto...

Titolo azzeccato. Non possiamo che andare avanti, quale che sia il futuro che ci aspetta.

Alessandra ha detto...

io penso che ce la faremo... perché ce la dobbiamo fare per forza! :-)
pronti, partenza, via!

aleph ha detto...

L'ideuzza me l'ha suggerita Ermanno Olmi ieri sera. Per il 2013, il mio proposito sarà... la ricerca della gioia. Se c'è riuscito lui, potrei riuscirci anch'io. O no!
*_-

Sandra M. ha detto...

In che senso "non godiamo troppo che poi..."
Uffa mi sembra di sentire mia nonna : "non cantare , che se sei troppo contenta che poi ..."
Ogni volta che son contenta mi vien sempre in mente. Proprio una bella rottura di scatole, veh.
:0)

@enio ha detto...

no, no, godiamo più che si può, perchè la vita e' breve e per non dover dire dopo: "mi dispiace"

Patalice ha detto...

io amo il periodo natalizio, secondo me ha qualcosa di davvero magico che cambia i destini...
purtroppo le avversità della vita sono innumerevoli, ma non bisogna far si che esse muovano contro di noi, dobbiamo corazzarci di positività e scegliere di vedere il sole dietro le nuvole