domenica 3 febbraio 2013

CI SONO ANDATO ANCH'IO



Ebbene devo ammetterlo, ci sono andato anch'io a sentire Grillo Beppe in piazza a Modena.
Ma solo venti minuti, poi sono tornato a casa, preferivo sbisciolarmi un mezzo toscano, quindi potete accusarmi di dire sciocchezze non avendolo ascoltato per intero.
Non ho mai parlato di politica nel blog e continuerò a farlo, non parlerò di politica, infatti questo post é su Grillo Beppe, e dunque non di politica, e non già perché lui si definisce antipolitica, quanto perché non ha detto nulla, almeno secondo me.
Certo ha mestiere, sa porre la battuta che piace al pubblico, parla sempre ai limiti dell'infarto, ma anche questo é un trucco di scena, mette la battuta comica invece di proporre soluzioni, ripete insistentemente "tutti a casa" il ché non significa nulla se non si dice come poi si governa davvero.
Il popolo, almeno quello sotto il palco, era molto agitato e contento, ma quello ai bordi della piazza molto meno.
L'impressione, visti gli scarsi applausi di coloro che stavano in periferia della piazza, era che almeno in parte si fosse lì per capire perché gli altri erano lì.
Frasi a  effetto, critiche comprensibili, si potrebbe anche dire giustificate, ma argomenti seri.....non ne ho sentiti.
Ognuno di noi se ritagliasse dai giornali gli articoli più critici su fatti diversi e scandalistici potrebbe se ben addestrato in un buon corso di teatro, dire le  stesse cose purché mettesse una buona enfasi.
Governare un paese complesso dell'occidente quale siamo, richiede ben altro.
Ha presentato i candidati modenesi e i candidati in genere......uno studente, un cassaintegrato,  un giovane ingegnere, una brava signora madre di famiglia, tutta gente onesta e specchiata, gente del popolo come coloro che stavano ad ascoltare.
E poi ??? con questo non faccio il tifo per i tanti malversatori della politica che sono finiti nei tanti scandali grandi e piccoli, ma la brava gente scelta da Grillo Beppe??  la brava casalinga con 2 figli conosce  la legislazione?? sa di economia nazionale e internazionale??, si muove all'interno dei meccanismi complessi dello stato?? é in grado di trattare con politici stranieri??  Ne dubito molto.
Molto facile distruggere, molto meno facile governare situazioni complesse.
Uscire dall'Euro ?? ma Grillo Beppe  ha una pur vaga idea del disastro che ciò provocherebbe??
Certamente una folta pattuglia di grillini andrà in Parlamento, poi li vedremo all'opera.
Voteranno sempre contro tutto ?? verranno a patti con la realtà?? si sottrarranno alle lusinghe del potere ??
Di Modena ha detto poco,  il solito e prevedibile " via l'inceneritore"  senza offrire soluzioni vere.
Sono certo che molti italiani, grazie al malaffare di altri, lo voteranno, probabilmente in buona fede, ma temo che alla fine.......................

Non é detto che la buona fede sia una fede buona

28 commenti:

blandina ha detto...

Grande Soffio, sei unico!

Renata_ontanoverde ha detto...

Ecco, hai fatto un'analisi congrua che condivido in pieno di quello che è il personaggio!

Dalla padella alla brace!

Non che abbia fiducia nei politici proposti dagli altri partiti reclutati tra gente comune. Ho visto persone che conoscevo candidarsi a Trieste, che poco o nulla sapevano della gestione comunale e provinciale.

Siamo condannati al malgoverno ?
Spero proprio di no.
Buona domenica!

Lorenzo ha detto...

Vedi bene che il problema non è il demagogo ma chi lo segue.

Il problema a monte è che gli Italiani avevano le ideologie ma non hanno mai avuto una etica.

Smontate le ideologie, rimane un vuoto che viene riempito di balle e aria fritta.

Mancando le fondamenta, non si può costruire.

alessandra ha detto...

Sono pienamente d'accordo con te. Ho visto un film, non ricordo il titolo, un'americanata in ogni caso, parlava di una campagna elettorale in cui un candidato per accumulare voti elesse a sua vice una casalinga impegnata in battaglie sociali nel suo quartiere,come specchietto delle allodole per il popolo che avrebbe dovuto votare riconoscendosi nella sua immagine.
Fu un massacro, alla prima intervista la signora restò a bocca aperta in attesa di mosche.
Naturalmente, eliminare e criticare tutto può essere facile, governare e proporre è tutt'altra faccenda.

viola ha detto...

Soffio, hai centrato in pieno la faccenda.
Facile criticare l'operato degli altri, molto molto più difficile avere proposte, idee e soprattutto la forza e le capacità per portarle avanti.
Dire tutti a casa non basta...
Buona domenica Soffio, tu ti sbiscioli un toscano con la voluttà con cui io mi sbisciolo un cioccolatino...
Eh, la voluttà!

gattonero ha detto...

Hai detto tutto tu...
E quanto alla sua buona fede, temo sia tutto ancora da verificare.
Ciao, buona domenica.

Cirano ha detto...

non posso che essere d'accordo con la tua analisi, anche dopo aver letto questo libro in materia.

http://www.youtube.com/watch?v=O8EHSUkZYrc

Il poeta sulle 23 ha detto...

C’era da aspettarselo, ed infatti è successo. Mister Soffio è sceso in campo, od è salito in politica, ditelo come vi pare. Considerato il suo nick, si potrebbe azzardare nel dire, che vi è stato portato dal vento, come quelle candide nuvole che corrono veloci negli immensi spazi del cielo, occhieggiano curiose la terra e noi meschini mortali, immersi come siamo nelle paturnie del treatrino della politica, di fronte alle imminenti elezioni.
Mister Soffio, ci dice che non ama parlare di politica, né tantomeno noi, vogliamo tirarlo dentro per la giacca, giacchè sappiamo bene che la sua corazza è ben temprata e resistente ad ogni intrusione di sorta, figuriamoci in questo campo.
Tuttavia, il flusso di informazioni, che lascia trepelare qua e là, anche quando non parla espressamente di politica, lo lasciano immaginare – diciamo così –come elettore del centro o del centro destra, versione a.b.b. ( anti bunga-bunga ). Mi preme sottolineare immaginare, in quanto non posseggo la palla di vetro, né doti di sensitivo.
Al bando, le ciance. Mi pare di vederlo con i miei occhi, Mister Soffio, debitamente camuffato al comizio di Grillo, con sciarpa e cappello da sciamano a tesa larga, oppure dietro un platano o od una colonna della piazza, agire con circospezione e guardingo, come il tenente Drogo a capo della guarnigione nel Deserto dei Tartari.
Certo, certo, Lei, Mister Soffio ha mille ragioni per dirla così, riguardo alla politica o meglio, all’ antipolitica di Grillo. Infatti non ci vuole molto a capire che tra il dire ed il fare c’è di mezzo il mare. Vede, anch’io sono dibattuto nell’animo dal populismo di Grillo, anche se non lo voterò. La sua tesi, che i candidati del M5S – casalinghe folgorate dalla politica, sulla via dei grillini, operai, altre figure della società civile – non siano adeguati a governare un Paese complesso come il nostro, a dire il vero, non mi spaventa più di tanto né regge al cospetto dei fatti.Le pare, che siano gente seria e onorevole, i 314 deputati di Silvio, che alla Camera dei Deputati, hanno votato in blocco che Ruby era la nipote di Mubarak? Le pare gente seria, il deputato di AN, Nino Strano che il giorno della caduta del governo Prodi, festeggiò sui banchi del Parlamento con mortadella e spumante?
Veda, il problema di non avere una sufficiente preparazione tecnica oltre che politica, è vero fino ad un certo punto, giacchè i deputati possono assumere fior fior di esperti che li coadiuvano nelle loro azione e nel loro iter burocratico e legislativo. La questione ormai non è è più essere di destra o di sinistra, ma essere gente onesta, che fa il suo dovere, che paga le tasse, eccetera, eccetera.
Se le pensa che un governo tecnico – come quello di Mario Monti – ha speso per consulenze esterne, 2,3 MILIONI di EURO, può ben immaginare che bella razza di tecnici sono. Enrico Bondi, il salvatore della Parmalat, colui che ha messo la propria firma sulla spending review, l’ha messa lui, mica Monti.
Una bella croce su falce e martello, anche se non c’è nelle liste, la metta, visto che conosce a menadito il libro rosso di Mao e lo cita spesso.
Io, intanto mi ripasso il Foscolo: All’ombra dei cipressi o dentro l’urne……

Soffio ha detto...

Caro Poeta, mi corre l'obbligo di rispondere a questa poderosa analisi o provocazione ??? Preferisco pensarla in parte come provocazione. La sintesi....una bella croce sulla falce e martello. Come lei ben sà ormai di simboli con la falce e il martello sono rari, sostituiti dalle mietitrebbie e dai robot operai. in ogni caso ne ho avuto abbastanza di Bertinotti con i suoi abiti perfettamente tagliati e ben assortiti nell'abbinamento dei colori, salvo far saltare con Turigliatto e simili il povero governo Prodi in nome di una purezza che ha spianato la strada al cavaliere. Non sono tra quelli che dicono che sono tutti uguali, scelgo, e scelgo bene - ovviamente secondo me - Non mi disvelo perché credo che il blog, deliberatamente non politico, potrebbe soffrirne, ma....lei capirà, son certo che capirà, sennò sarei deluso.

Mirta - Luce nel cuore ha detto...

█▀▀ █▀█ █║║ █▀░░ █ █║║░░█▀▀ █▀█ █║║ █▀
▀▀█ █▀█ █║║ █▀░░ █ █║║░░▀▀█ █║█ █║║ █▀
▀▀▀ ▀║▀ ▀▀▀ ▀▀░░ ▀ ▀▀▀░░▀▀▀ ▀▀▀ ▀▀▀ ▀▀

____________▒▒
___________▒░░▒
__________▒░░░░▒
_________▒▒▒▒▒▒▒____
___▒▒▒▒▒________▒▒▒▒▒
___▒░░▒__▒▒▒▒___▒░░▒
___▒░▒_▒▒░░░░▒▒_▒░▒
___▒▒_▒░░░░░░░░▒_▒▒
___▒_ ▒░░░░░░░░░▒_▒
__▒▒ ▒░░░░░░░░░░░▒ ▒▒
_▒░▒ ▒░▓▓▓░░░▓▓▓░▒ ▒░▒
▒░░▒ ▒░▓o▓░░░▓o▓░▒ ▒░░▒
_▒░▒ ▒░▓▓▓░░░▓▓▓░▒ ▒░▒
__▒▒ ▒░░░░░▒▒░░░░▒ ▒▒
___▒_▒░░░▓░░░▓░░▒_▒
___▒▒_▒░░░▓▓▓░░▒_▒▒
___▒░▒_▒▒░░░░▒▒_▒░▒
___▒░░▒__▒▒▒▒___▒░░▒
___▒▒▒▒▒_______▒▒▒▒▒
_________▒▒▒▒▒▒▒
__________▒░░░░▒
___________▒░░▒
____________▒▒

Splendida giornata! ¡Feliz día!
░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░█████████
░░███████░░░░░░░░░░███▒▒▒▒▒▒▒▒███
░░█▒▒▒▒▒▒█░░░░░░░███▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒███
░░░█▒▒▒▒▒▒█░░░░██▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒██
░░░░█▒▒▒▒▒█░░░██▒▒▒▒▒██▒▒▒▒▒▒██▒▒▒▒▒███
░░░░░█▒▒▒█░░░█▒▒▒▒▒▒████▒▒▒▒████▒▒▒▒▒▒██
░░░█████████████▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒██
░░░█▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒█▒▒▒▒▒▒▒▒▒█▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒██
░██▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒█▒▒▒██▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒██▒▒▒▒██
██▒▒▒███████████▒▒▒▒▒██▒▒▒▒▒▒▒▒██▒▒▒▒▒██
█▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒█▒▒▒▒▒▒████████▒▒▒▒▒▒▒██
██▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒█▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒██
░█▒▒▒███████████▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒██
░██▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒████▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒█
░░████████████░░░█████████████████

nellabrezza ha detto...

quando temi che una casalinga o un geometra o un pensionato avrebbero difficoltà con la legislatura internazionale penso ai tanti ministri incapaci ed assolutamente ignoranti di tutto, che con il team di esperti che gli hanno messo accanto ci hanno governato finora. .e non sono pochi.
almeno quella casalinga e quel geometra sapranno forse far quadrare i conti con perizia conseguita in tanti anni a stringere la cinghia, perlomeno avranno il buon senso e la praticità di saper risolvere, che credo manchino del tutto a tanti laureati cervelloni di cui ogni giorno contempliamo la pochezza sui nostri schermi tv, nelle trasmissioni di politica... sanno ben parlare forse, ben intortare, ma di chiacchiere non si vive. non di sole chiacchiere.

Il poeta sulle 23 ha detto...

Capisco, capisco, non se la prenda, noi del KGB, siamo abituati a trattare la gente con i guanti.....rossi

teoderica ha detto...

"Un buon capro espiatorio vale quasi quanto una soluzione."(anonimo)

Ne ho talmente piene le scatole di "dagli al nemico" che voterò il capro espiatorio per eccellenza :)

lucietta1 ha detto...

Caro Soffio,io sono strafelice e sai perchè? Perchè nei giorni delle votazioni sarò a Londra e questo mi toglie dall'imbarazzo di votare gente che non mi piace per niente per una ragione o l'altra. See later!

Vitamina ha detto...

Condivido le preoccupazioni e mi chiedo dove trovare persone formate e talentuose disposte ad occuparsi con competenza della cosa comune, perché si guadagnerà bene, ma fare politica peggiora la vita. Una cosa però i grillini l'hanno fatta: in Sicilia, mi pare,hanno rinunciato ad una parte dello stipendio accettando di lavorare per 2500 euro al mese(che per me sarebbe come vincere un terno al lotto). Un esempio concreto da premiare.

Elisena ha detto...

Vedi Doctor....io non conosco (e sarei un genio se fosse il contrario) ogni sorta di Legge che regola il nostro governo ma una cosa è certa, io vorrei (anche con presunzione) poter sedere su una di quell'ambite poltrone anche se solo per sputtanare quotidianamente tuttue le malefatte dell'aula....non vivrei a lungo, questo è certo.
Vorrei un Hugo Chávez qui in Italia a governarci......il suo governo è formato da una sorta di casalinghe, contadini etc etc (sono allergica agli imprenditori disonesti, per questo starnutisco)
Hasta la victoria siempre!!!!!!!!

♥Celyne Glam♥ ha detto...

Grillo è un commediante. Ha confuso il palco con la politica.Ti invito a passare da me, c'è un nuovo post su

WWW.PSICOLOGICAMENTEINRETE.BLOGSPOT.COM

Tiziano ha detto...

Ciao Soffio questo e un buon discorso
che apprezzo moltissimo
buon pomeriggio.

giglio ha detto...

Ecco..la penso come te!
condivido tutto ciò che hai scritto, BRAVO !

Krilù ha detto...

Un inchino e un applauso. Non a Grillo ... a te!

fracatz ha detto...

la cosa per il bobbolo tajano credo sia al capolinea, per cui suggerisco alle persone di buona volontà di andare in palestina e girare tutte le località e se per caso si incontrasse qualcuno che dopo un largo comizio si mettesse a distribuire pane e pesci a volontà, di ingaggiarlo con una piattonata sulla spalla e portarlo qui.
E poi mica tutte le casalinche sono capaci di tirare avanti una famiglia, alcune di mia conoscenza sono alquanto dispendiose.

Ambra ha detto...

Come non essere d'accordo con te? Mi diverte il tuo modo di chiamarlo, Grillo Beppe. Solo un vero grande attore di una commedia un po' oscena, che mira al successo e al potere che ne deriva.

Sandra M. ha detto...

Ciao Soffio,ci si capisce.

nellabrezza ha detto...

...non ci sono più le casalinghe di una volta ????

Rosa ha detto...

ciao Soffio grazie del resoconto, anche secondo me e' facile ottenere consensi dicendo tutti a casa, c'e bisogno di una politica concreta che risolva i problemi senza attaccarsi periodicamente alle tasse, gente onesta che si prenda a cuore la situazione disastrosa dell'italia e non solo i loro interessi, ciao grazie buona settimana rosa.))

Fiori di zagara ha detto...

Grillo per recitare la commedia dell'arte aveva bisogno di un palcoscenico più grande ed ha scelto le piazze italiane,di una serie di comparse ed ha pescato per le strade, di spettatori applaudenti, ha scelto gli italiani

Orgoglio Italiano ha detto...

Ho letto questo post e devo dire che sono deluso; dapprima Lei dice che non parlerà di politica ma solo di Grillo ed alla fine critica apertamente il suo programma elettorale.
Lei è libero di votare chiunque le piaccia, ma se vuole criticare il programma politico lo dica apertamente almeno si potrà contrapporre le Sue idee con quelle degli altri.
Allo stesso modo Io potrei dire cose sgradevoli nei confronti della posizione politica che Lei possa avere, ma come detto da Lei ad inizio blog, NON PARLERÒ' DI POLITICA.
Grazie
Claudio

Lorenzo ha detto...

L'ho detto e lo ripeto (oddio, parlo come Cassano in conferenza stampa).
Quello che manca in questo blog è l'interazione.