venerdì 2 agosto 2013

SE FOSSI SILVIO


In genere non scrivo di politica, ma oggi....... dunque... se fossi Silvio

1) mi farei affidare ai servizi socialmente utili

2) cercherei una bella comunità che segue gente particolarmente colpita dalla vita, tipo vecchietti molto mal messi e mi farei fotografare sobriamente vestito mentre li imbocco o li lavo ecc, previo stuolo di fotografi dei giornali pagati apposta così che tutte le casalinghe dalla parrucchiera  si possono commuovere

3) magari con inseminazione eterologa farei ingravidare la "fidanzata", parto entro l'anno di affidamento ai servizi socialmente utili e foto varie con infante in braccio,  e magari mentre do il biberon affinché stuoli di commossi cittadini si immedesimino in tanta bontà paterna

4) finanzierei alla grande la nascita di una comunità di recupero per tossici e mi farei fotografare  mentre, sobriamente vestito, parlo in gruppo di autoaiuto con loro

5) potrei perfino vendere una villa e dare il ricavato alla Caritas così anche il Vaticano é a posto

6) rivincerei alla grande le elezioni

Così imparate !!!!

P.S.

Oggi ricorre la strage di Bologna ma non ha importanza

19 commenti:

viola ha detto...

Soffio, non posso che essere d'accordo con te, su tutta la linea.
Ma magari sceglie i domiciliari, ed ogni giorno arriva ad accudirlo una olgettina, pardon, una badante diversa.
Tanto le sta già pagando no?
Quindi che facciano qualcosa, oltre a far svolazzare le lunghe chiome davanti ad ogni postazione tv.
PS. Non so se una persona ai domiciliari possa ricevere visite...
Ma si tratterebbe di un anziano....Va accudito.

Adriano Maini ha detto...

Ma tu non sei Silvio! Questa é la differenza fondamentale.

fracatz ha detto...

cazzo, ma allora tu vuoi che venga fatto santo in terra ancora da vivo.
Sarebbe il primo caso in assoluto, magari con un aiutino fargli fare una moltiplicazione di peni e pesci per tutte le sue discepole e discepoli durante una predica su una collina, potrei intervenire angh'io con la mia dura verga e tutto il mio gruppo di predicatori

Lorenzo ha detto...

Invece Silvio continuerà a fare quello che ha sempre fatto.

nellabrezza ha detto...

invece ha importanza, eccome

Fata Confetto ha detto...

Diabolicamente vostro...Silvio ko!
Bravo Doc, ma non suggerire, non si sa mai, con le teste degli italioti!
Ben nascosta dalle spiagge versiliane, al fresco afoso pisano extraurbano, ti saluto
Marilena

rosso vermiglio ha detto...

fortuna che Silvio difficilmente leggerà questo post, altrimenti potrebbe cogliere il suggerimento e noi non vogliamo che torni a distruggerci l'anima, vero??

Un pensiero a Bologna, va', che merita molta più attenzione

Renata_ontanoverde ha detto...

Mio fratello era fuori la stazione quel tragico giorno!! per noi -fin che non ha telefonato- sono stati momenti molto duri!!!
Silvio... povero Silvio (Cornacchione docet ;)

aleph ha detto...

Per la miseria DR.!!
Confido in un Silvio molto occupato e poco incline allo scorazzare nella blogsfera.
Si rende conto di quanto vale una consulenza come la sua? Lei milionario e per noi un'altro ventennio di Soap rincretinente....per non parlar del peggio.

chicchina ha detto...

Potrebbe prendere tutto alla lettera,con qualche sua variante personale non è detto che non ci abbia già pensato,come molti di noi.
Bologna merita il nostro ricordo.

Coloratissimo ha detto...

E' stato condannato,ma il vergognoso satrapo di Arcore ha molte vite e può,grazie ai miglioni di italioti, vincere ancora.
Ciao,fulvio

kermitilrospo ha detto...

in fondo qui in italia certi peccatucci vengono sempre perdonati!

Il poeta sulle 23 ha detto...

Caro Mister Soffio, a quel che capisco, Lei crede davvero che Silvio sia l' Unto del Signore, confondendolo, per Padre Pio.
Nel genoma di Silvio c'è il gene del delinquente, nel senso di colui che ha la propensione a delinquere, magari col volto sempre sorridente, di una simpatica canaglia.
Silvio, non è sceso in campo per essere destinato ai servizi sociali, ma per salvare le sue aziende e le sue chiappe, - seppure mence -, come ebbe a dire la Minetti, quando scoppiò il caso delle sue cene eleganti ad Arcore.
Saluti et pax et bonum!

paola tassinari ha detto...

La strage di Bologna è l'unica manifestazione a cui ho partecipato,mi ricordo ancora il dolore,io non vado per opportunità. Berlusconi a me piace e mi dispiace, veramente tanto che per noi tutti, in qualche modo colpevoli, ci laviamo la coscienza con il capro espiatorio.
Ciao Soffio, buona domenica.

adriana ha detto...

S'i' fosse SILVIO, arderei 'l mondo...
S'i' fosse papa, sare' allor giocondo
tutt'i cristiani imbrigherei
s'i' fosse imperator, sa' che farei ?
a tutti mozzerei lo capo a tondo
S'i' fosse SILVIO come sono e fui
torrei le donne giovani e leggiadre
e vecchie e laide lasserei altrui..

storieriflessioni ha detto...

Se fossi Sivlio, fidati... saresti privo di coscienza critica.

Jan

The white cabbage ha detto...

mi hai fatto ridere !
ma tanto Sivio continuerà a fare quello che ha sempre fatto , con grande gaudio di tutti i giornalisti, commentatori politologhi, presentatori , e sfigati vari , che senza di lui non saprebbero di che parlare ...tanto per un Sivio che va c'è in Giovanni, Paolo , Roberto che arriva .....sono tutti uguali ...almeno Silvio i Suoi vizi li paga con i Suoi soldi

Federica ha detto...

silvio ti assume... ne son certa!

Elio ha detto...

Non ci finirà, ma mi piacerebbe che provasse il carcere, dopo tutti gli anni che non ha fatto niente per migliorare le condizioni dei carcerati. Non sono per le pene facili, se uno ha sbagliato deve pagare in pieno, ma non nelle condizioni in cui si trovano le carceri italiane e francesi. Qui da noi la sovrapopolazione delle carceri arriva al 30% e ciò vuol dire intassamento nelle celle e superlavoro per gli addetti al controllo. Sono però in disaccordo con te sull'ultima frase. Non bisogna dimenticare Piazza Fontana,come del resto tanti altri attentati. Il problema è che ancora oggi non si sa precisamente cosa ci fosse dietro. Ciao Soffio ed a presto.