sabato 4 giugno 2011

BRESCELLO

Brescello


La ferrovia
annuncia due scelte
semplici
Parma o Mantova
là finisce il mondo





Brescello agosto 2000


dedicato al blog che mi ha fatto ricordare Brescello, Don Camillo e Peppone.
Avevo tanti anni di meno e, in fondo, quasi tutte le illusioni di oggi

6 commenti:

Ambra ha detto...

Se non si perdono le illusioni, vuol dire che l'anima è rimasta giovane e viva.

teoderica ha detto...

Brescello a me fa ricordare Don Camillo e la mia innocenza perchè credevo veramente che il crocifisso parlasse al prete e mi commuovevo piangendo lacrime di speranza.
Ora so che dobbiamo aiutarci solo tramite noi stessi.
Ciao Soffio di Modena.

rosso vermiglio ha detto...

Bello non aver perso le illusioni! E' la garanzia
d'essere ancora vivi, credimi

Costantino ha detto...

Ho visto con gioia il tuo post su Brescello,Don Camillo e Peppone.
Loro, e Guareschi il loro creatore hanno reso
questi luoghi popolari in tutto il Mondo.
Grazie ancora,
Costantino,mostrelibriluoghi.

Adriano Maini ha detto...

Sono tutti luoghi, in proporzioni diverse, in qualche modo a me cari.

Carolina Venturini ha detto...

Don Camillo! Nel mio cuore per sempre, con Peppone naturalmente.