sabato 17 dicembre 2011

SEMBRAVA UNA GIORNATA TRANQUILLA

Sabato....ogni tanto é anche sabato.
Il sabato lavoro, tre o quattro persone, tutta gente con la quale si lavora bene, quindi all'alba mi alzo abbastanza sereno.
Abbastanza perché sono due notti che i sogni vengono a squassare le acque e non ho neppure bisogno di ricordarli, il ché vuol dire che non posso ignorarli e ci devo pensare.
In questi casi mi alzo, e per fortuna che erano le 6, vado in cucina per salutare la gatta ma vedo una cosa insolita.
Un guscio di uovo sul lavello.
Strano, mia moglie così precisa lascia un guscio di uovo sul lavello, davvero strano, ma la stranezza aumenta quando poco più in là vedo anche un cartoccio vuoto, abbandonato sulla tavola.
Eppure ieri sera é andata a dormire normalmente, non mi sembrava che stesse male, che sarà accaduto?
In ogni caso estraggo uno yogurt dal frigo e me lo gusto, poi faccio per buttarlo e.....oddio!!! ma dove sono i sacchetti del pattume??? le ben note sportine??
Una folgorazione...i sacchetti del pattume sono finiti !!
Si può vivere senza sacchetti del pattume???
Quando ero bambino nel condominio dove abitavo, 6 famiglie e persino una associazione di commercianti al primo piano, c'era un solo bidone, di quelli cilindrici in metallo, e bastava anche due giorni.
Oggi buttiamo una paio di sportine del pattume al giorno, da quì l'importanza della sportina o sacchetto del pattume.
Potremmo a questo punto disquisire sulla società dei consumi e sul futuro del mondo, l'inquinamento cosmico ecc. ma la mancanza di sportine rende il problema impellente.
Alla sveglia della moglie ho la conferma, sono finite le sportine, che fare?? alle 7 i negozi sono ancora chiusi, io vado in studio, mia moglie in negozio ove fa volontariato equo e solidale.
Nessuno rientra prima delle 13 e a quell'ora i negozi sono chiusi.
Poi le sportine non le trovate facilmente.
Una sorta di leggera angoscia pervade la casa....calma...ragioniamo...niente panico, qualcosa accadrà.
Vado in studio ed esterno la mia preoccupazione a Salvatore che gestisce il negozietto di prodotti napoletani lì vicino.
Salvatore provvede subito, me ne regala una manciata e mi dà i consigli giusti.
"vai nel tal negozio e dì che ti manda Salvatore, quello del negozio napoletano, così te le fanno pagare la metà, digli che ho urgenza!"

Grazie salvatore, avrei passato un fine settimana orfano di sportine,non voterò mai per la Lega

26 commenti:

Melinda ha detto...

Noi ricicliamo le buste della spesa! :)

stella dell 'est ha detto...

Buon weekend Soffio e la prossima volta fai la scorta di sportine per la spazzatura!!!Ciaoooo

tiziano ha detto...

Da noi sono vietate il comune ci fornisce i sacchetti,
brava gente ce né ancora tanta non importa da dove proviene, ciao buona serata.

Tiziano.

Mary ha detto...

Basta una cosa così... da nulla... per destabilizzarci, vero?
Da quando eravamo bambini, prima... ragazzi, dopo... tutto è andato avanti... tutto è cambiato.
Ma non è detto che tutto sia stato un bene.
Un caro saluto,
Mary

teoderica ha detto...

Ma dai...non è possibile che tu non abbia problemi, da farti un problema per i sacchetti dell' immondizia...uomo fortunato.
Buona domenica a te e a Salvatore di nome e di fatto.

Adriano Maini ha detto...

Hai scritto anche un bel pezzo di storia dei consumi. E grande il tocco finale!

mammaMarina ha detto...

Quanta plastica consumiamo! Penso anch'io a quando ero piccola....non ricordo così tanta immondizia e la spesa si faceva con la reticella!

Roscio ha detto...

Ci hanno reso "macchine da consumo", potrebbero avere il buon senso di fornire anche un buon sistema di smaltimento a domicilio.

Gianna ha detto...

I napoletani sono sempre d'aiuto...

chicchina ha detto...

Il messaggio è passato:sappiamo che il pattume è un problema e va risolto nei giusti termini.
Ma poi,avere vicino apoletano per amico fa la differenza!
Ciao Soffio.

Polpetta ha detto...

Noi Napoletani siamo grandi ;-) e siamo ovunque ;-)

Lara Ferri ha detto...

Ciao Soffio, mi piace questo tuo post.
Ormai dipendiamo anche dai sacchetti della spazzatura :)
Condivido Teoderica, hai un amico Salvatore di nome e di fatto!!!
Ciao,
Lara

Joe Black ha detto...

Allora, Doctor, iniziamo:
Tu sei preciso, tua moglie è precisa , ma chi dei due deve tenr il conto delle scorte dei sacchetti del pattume? (a Roma diciamo monnezza).....

Se ve ne fosse accorti prima, avreste mangiato?
O avreste digiunato perchè poi non si poteva raccogliere sto pattume?

Naturalmente sto scherzando!!!!
Hai impostato il tuo post (che strazio sti giochi di parole) con grande maestria e tirato in ballo Napoli, divenuta famosa non per le sue bellezze, ma per le sue guerre di discariche e spazzature.

Io anche non voterò mai per la Lega.....è peggio dell'eternit, è altamente inquinante!
Buona Domenica
Elisena

nino p. ha detto...

a volte ciò che sembra niente in realtà è tanto! ;-)

rossorosso ha detto...

Caro Soffio, pensa a me che, pur vivendo al Sud- e vallo a raccontare a quei miscredenti della Lega-, faccio la differenziata...Già, nella mia bellissima e poco conosciuta città campana dove vivo si fa VERAMENTE la differenziata e con successo( Ridillo a quelli della Lega: mica siamo scemi o geneticamente modificati per quel che riguarda inquinamento e rifiuti...)MA PENSA SE MI MANCA IL SACCHETTO DIFFERENZIATO GIUSTO... UNA VERA CATASTROFE. CIAOOO.

Dona Flor ha detto...

Io vado in panico quando finisce la carta igienica, e capita sempre di domenica!
Mi fa riflettere la tua considerazione sui sogni che si dimenticano, quindi bisognerebbe sforzarsi per ricordarli? Ho sempre pensato che quelli fossero sogni da poco. Non ho capito niente, vero? :)
Buona serata!!!

il monticiano ha detto...

Acclarato il fatto che se c'è un Salvatore era suo dovere salvarvi e l'ha fatto, resta il piccolo problema della lega che imbroglia. Sembra infatti che l'operaia che ha preso la parola a Montecitorio in realtà è una commerciante di vini sia pure padani e di scarsa qualità.

Chiara ha detto...

Una volta è capitato anche a me di non avere più sacchetti per la spazzatura in casa. Per fortuna era una normale giornata lavorativa, quindi ho risolto subito.
Non voterai mai la Lega? Ti stimo

LA CUCINA DI...FEDERICA ha detto...

Grazie per il passaggio da me, mi unisco con piacere ai tuoi sostenitori!

Tiziana Bergantin ha detto...

Buon 2012, auguri.

Ambra ha detto...

Soffio, ma voi che ne fate dei sacchetti della spesa quelli che ti dà il supermercato a un prezzo equo? Ah, forse non fai la spesa! Coltivi pomodori nel giardinetto dietro casa con qualche gallina per una giusta protesta contro questa società dei consumi?

Sandra M. ha detto...

Non si deve votare Lega...non fosse altro che per le sportine-pattumiera...eheheh! :O)

nonno enio ha detto...

io utilizzo in caso di necessità le sportine ecologiche del supermercato !

Ninfa ha detto...

Anch'io, come nonno Enio, utilizzo per la spazzatura le sportine che mi danno nei negozi in cui vado la spesa, supermercati e non. Certo che il tuo post fa riflettere su quanto la mancanza di una cosa a cui ormai siamo assuefatti possa farci salire l'ansia...A me viene quando mi accorgo che in casa è finito lo "scottex" (che i miei chiamano scoc): senza non saprei proprio come fare...Ma quando allora non esisteva?!

giardigno65 ha detto...

nemmeno io, per sempre

Rita Baccaro ha detto...

Chissà perchè certe cose succedono di sabato, tipo quando hai bisogno del medico e ti devi accontentare della guardia medica ... ehehe ma io ho un amico dottore e si chiama pure Salvatore... e qui siam tutti meridionali!!!
Mi è piaciuto tanto l'uso del termine "sportine", è simpatico, dinamico, rock.. rispetto al più pantofolaio, pigro e lento "buste"!!
ciaoooo