sabato 18 febbraio 2012

E SE CAMBIASSIMO NOME E COGNOME ??

E' un pò che mi frulla questo pensiero e lo tramuto in gioco di fantasie.
Un bravo psico potrebbe chiedersi come mai questa idea balzana?? fuga?? desiderio di altra identità??
Poi una idea di tal genere poco dopo il post "se fossi una donna", c'é di ché dubitare sull'equilibrio di tal soggetto, tuttavia voglio lo stesso proporvi una domanda:

SE FOSTE OBBLIGATI, dico obbligati senza possibilità di evitarlo, A CAMBIARE NOME E COGNOME quale scegliereste??

Pensateci bene se avete voglia di rispondere, il nome é importante, basti ricordare che il Dio di Israele quando voleva che un uomo, un profeta, fosse tutto per lui gli cambiava il nome.

Bene io al momento sono ormai convinto che come nome sceglierei CARLO, semplice, corto, poco storpiabile.
Quanto al cognome sarei indeciso ma la terna si restringerebbe a:
STEIN, che vuol dire pietra, e in fondo mi si addice e mi piace come suona
PIOPPI a ricordare l'albero, il Pioppo, al quale si legava la vite, e a me si é legata un bel pò di gente da reggere
CERRO altra pianta molto bella, che vive un pò isolata, alta, resistente.

E alla fin fine forse.....CARLO CERRO mi andrebbe bene.
Poi se un giorno comprerò una mega villa, volete mettere come starebbero bene due C incrociate sulla sommità del sontuoso cancello??

A voi la risposta.


P.S.
Sono un pò carente di idee in questo periodo e quindi mi vengono queste di serie inferiore

42 commenti:

civettacanterina ha detto...

A volte è un desiderio profondo la voglia di cambiare nome e cognome, cambiare quindi identità - non ci ho mai pensato. Come via di fuga dalla solita routine, a volte anche molto pesante, può essere terapeutico.

Costantino ha detto...

Quello di un nobile del Liechtenstein!
Ma non so dire perchè e,tutto sommato,mi tengo stretto il mio.

Massimo Caccia ha detto...

Una questione intrigante, quella di cambiare nome! Mi ricordi Pessoa, anche se lui parlava di una "sola moltitudine", tu di una nuova individualità. Poi, omen nomen? Bella sfida!
Buona giornata.
Massimo

Joe Black ha detto...

Joe Black, sicuramente io mi chiamerei così :)
però io ho già un nome raro che mio padre ha scelto perché io FOSSI TUTTO :)
Ciao CARLO CERRO!
Ma non sei SOFFIO?
Naaa, sai che ti dico, Doctor CRIMI è er mejo!!!!!
Ciao, psico sempre in crisi d'identità. A forza d'analizzare persone ti stai smarrendo........

nonno enio ha detto...

io mi chiamerei Donatello... non solo perchè mi suona bene... così passerei tutte le mie multe al tizio che ha il negozio di ottica sotto casa mia...

nonno enio ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Tiziano ha detto...

ciao soffio sai che la tua idea certi la
accetterebbero volentieri da parte mia
come nome non lo cambierei
il cognome in certi momenti lo avrei cambiato
ma poi scegliendo il mestiere di falegname
il cognome Scarpel era il massimo
ciao buon weechend.

stella dell 'est ha detto...

Io sceglierei come nome SONIA,tutte le mie bambole avevano questo nome) e per cognome invece De Felice(chissà forse mi porterebbe più felicità.)Buon weekend dal Friuli.

Dona Flor ha detto...

Non riderei...ma sceglierei Laura Petrarca!
Però in realtà sognavo non tanto di cambiare il mio nome quanto di aggiungere al mio cognome quello dell'uomo con cui credevo avrei vissuto per sempre...
A me questo post è piaciuto, non lo trovo di idea inferiore!Complimenti!! :)

aracne ha detto...

Io vorrei sempre chiamarmi Blandina, ma cambierei il cognome che mi riporta nel passato (e a dire il vero ci ho pensato seriamente più di una volta).
Il fiorentinissimo Innocenti mi andrebbe più che bene: semplice, modesto, quasi un programma.
Lo sai che mio marito si chiama Carlo ed il suo cognome comincia con Stein?

Melinda ha detto...

Sono divertenti comunque. Non ci avevo mai pensato prima, anche perché adoro il mio nome e poi ho difficoltà con i nomi femminili :S
Come cognome metterei sicuro Sogno.

valerio ha detto...

Sai , non ci avevo mai pensato , ma se fossi costretto mi farei chiamare .....ma si !! Valerio.

Ciao

chicchina ha detto...

Vuoi vedere che hai pensato prima all'effetto estetico delle due "C" sul cancello?Idee divertenti,quasi un gioco,per allegerire i pensieri.

lucietta1 ha detto...

non so.......perchè cambiare ormai lo porto da 57 anni.........

Krilù ha detto...

Ma che strane fantasie ti frullano in testa ultimamente Soffio?
Prima il cambiare sesso, poi il nome e cognome.
Attenta Civetta Canterina che non gli venga in mente di cambiare pure la moglie ...! :))

Ah dimenticavo: le mie iniziali sono proprio CC. Peccato che mi manchi il sontuoso cancello alla cui sommità incrociarle.

Rita Baccaro ha detto...

CC... le iniziali della Benemerita!!!! :-))

Penso si tratti anch'io di un desiderio di fuga dalla propria identità, ma a volte è bello provare a sentirsi in altri panni.
Io sceglierei il nome Elisa.
Devi sapere che mi sarei dovuta chiamare proprio così, come mia nonna, poi all'ultimo momento mia madre cambiò idea anche perchè poche settimane prima di me nacque una mia cuginetta e la chiamarono come la nonna, appunto Elisa. Io quindi mi sono sempre sentita dire: ti dovevi chiamare ELisa, ecc. ecc. e quindi anche da bambina ci penso sempre a questo nome mancato. chissà ...avrebbe influito sulla mia identità? ecchilosa, comunque Rita mi piace tantissimo.. piaceva anche a mia nonna :-) e poi è semplice, corto, poco storpiabile, rimane uguale in tutte le lingue e mi piace anche il vezzeggiativo
Rituccia
ciao Carlo!

adriana ha detto...

No , il cognome non lo cambierei e neppure il nome, fino a qualche anno fa, Adriana mi è sempre piaciuto molto fino a che nella mia vita è entrata un'altra con questo nome (l'amante di mio marito)
che dici, è un po' psicologica la cosa?

Marie-Jeanne ha detto...

Cosi' sui due piedi non mi viene in mente un altro nome, ma la trovo una buona idea. In fin dei conti il nome/cognome ci e' stato dato, non l'abbiamo scelto noi. Man mano che evolviamo puo' non rappresentarci piu' come vorremmo e quindi sarebbe bello poterlo cambiare.

Rosa ha detto...

ciao Soffio, cambiare nome e cognome, porterebbe secondo me ad una crisi di identita', poi si si abitua a tutto, certo, ma non lo farei se fosse possibile... Anche il cognome di mio marito per esempio non lo usavo mai, ormai e' troppo radicato, fa parte del nostro essere unico e speciale, insieme a pregi e difetti, secondo me...
Grazie interessante, non e' da meno questo post, ci pone degli interrogativi imprevisti e scopriamo noi stessi, riflettiamo.)
Ciao buona domenica rose:)

Ambra ha detto...

Non sono idee di serie inferiore, sono idee balzane, divertentissime e scanzonate!
Io non avrei bisogno di essere obbligata, cambierei subito nome e cognome per scegliere quello che mi pare e piace. Visto che nel nome mi identifico e vengo identificata, perché non si può, appena in grado di intendere e di volere, cambiarsi il nome.
A 12 anni ho studiato a scuola il Petrarca, di cui mi sono innamorata, così avevo deciso di farmi chiamare Laura. Le mie amiche/compagne di classe venivano da me e mi chiamavano dal cortile (allora usava la casa con cortile). Solo che a un certo punto mio padre si è reso conto che ogni volta che si sentiva urlare "Laura", io mi affacciavo alla finestra e rispondevo. Si è arrabbiato (chissà perché)e mi pare di ricordare che mi ha pure dato uno schiaffo. Da allora ho desistito.

Veronica ha detto...

Spesso quella di cambiare nome e cognome è una necessità. A volte a causa di un binomio imbarazzante, oppure per rinnegare le proprie origini! Ho conosciuto due persone che hanno fatto questa richiesta... L'ho pensato anch'io in diverse occasioni, ma alla fine ho sempre ritenuto che insieme al mio nome se ne sarebbe andata una grossa parte di me. Perciò non lo cambierei! Buona domenica!

intherainbow ha detto...

Un altro nome per un'altra vita? Ci sto!!:))

trillina ha detto...

Mah, non so, non ci ho mai pensato, ma, soprattutto, come ti vengono questi pensieri? Ciao, buona domenica

modna50 ha detto...

Non cambierei, però mi piacciono i nomi corti! buona domenica

Pupottina ha detto...

ciao Soffio!!!
che dubbio che mi fai venire... da adolescente il mio nome non mi piaceva ... poi col tempo sono così abituata che non so se mi piacerebbe cambiarlo.... vado orgogliosa del mio cognome ed anche di quello acquisito essendo sposata... il mio nome adesso mi piace perché tutti lo ricordano e mi chiamano per nome... anche le persone di cui io non ricordo il nome e sono tante O_O

Farfallalegger@ ha detto...

Io mi chiamerei Farfalla di cognome e Libera di nome...senza ombra di dubbio

occhio sulle espressioni ha detto...

Mi sta bene quello che ho, con tanto di domande sulla parentela famosa annessa (legata al cognome).
Se dovessi cambiare... Karl Marx!

Adriano Maini ha detto...

Mi ha sempre affascinato un Melchiorre Cordigebio! O qualcosa del genere! :)))

teoderica ha detto...

Io ci provo a cambiare nome e ci ho provato, ma quel Paola Tassinari salta sempre fuori di nuovo.
Ciao.

Paola Rapari ha detto...

Sinceramente?.... non ho mai pensato di cambiare nome e proprio per questo non mi viene in mente nulla..... l'unico mio desiderio era quello di far conoscere e diventare famoso proprio il mio nome ed è forse per questo che un nome interessante per me potrebbe essere Vanessa, mi da il senso di una donna piena di fascino e dal carattere forte e deciso.

modna50 ha detto...

buon inizio settimana...ciao

Sara... ha detto...

quello che ho mi piace e non saprei come cambiare, Sara è il nome che mi sta a pennello.. lasciami pensare e ti dico!

Ps. per favore togli il controllo.. questa è la terza volta che provo.. o la va o la spacca, io ci rinuncio! Giuro che non sono un robot ma non riesco a leggere!

Lorenzo ha detto...

Vittorio Keller. Non so perchè, ma ho come l'impressione che la gente a uno che si chiama Vittorio Keller non rompa troppo le balle...


P.S.: Sono un robot. Ti ho fregato ancora, captcha di merda!

alessandra ha detto...

Ho sempre sentito dire che non ha importanza il nome ma come lo si porta, come ci si presenta agli altri abbellisce o abbruttisce il nostro nome.
Eppure secondo me ha la sua rilevanza. Abito in una cittadina murata nel cui interno vivono delle famiglie di discendenza nobile, pensa che un signore di costoro a chiamato le tre figlie con i nomi di :Elettra, Genoeffa, Ginevra, sono tre ragazzine sportive e sveglie i cui nomi stonano un mondo.
I miei genitori secondo me hanno scelto i nomi più belli:Alessandra, Francesca e Paolo.
Non cambierei il mio nome, mi piace troppo ed il cognome ha la sua storia,i Bertacco nascono da mercanti ed artisti veneziani e da orologiai svizzeri, bello no? Quindi niente cambi per me.

Titti ha detto...

Beh, è divertente questa cosa, non la vedo come una fuga, ma una libertà spazio/temporale.
Io sogno le mie vite passate e quelle future, per esempio.
Potrei avere mille nomi e mille cognomi, ma in realtà la mia essenza è unica e ha un colore.
L'indaco.
Io sono questo colore e questa sensazione, e vivo nel tempo.

Titti

http://dellaclasseedialtremusiche.blogspot.com/

Ninfa ha detto...

Il mio nome, così particolare, mi è pesato un pò quand'ero una bambina timida e non avrei voluto tutti gli occhi puntati addosso mentre mi presentavo, c'era poi sempre qualcuno che, non afferrandolo, mi chiedeva più volte come mi chiamavo. Allora avrei voluto chiamarmi Margherita o forse Erminia...nomi di fantasia che ho in seguito affibbiato ai personaggi delle fiabe che scrivevo. Crescendo ho fatto pace col mio nome ed ora mi piace molto, in un altro non mi ci sentirei altrettanto bene. E' divertente però il gioco che proponi, io ne so uno così: si deve comporre un altro nome e cognome anagrammando il proprio. Alla fine si descrive anche la personalità e il mestiere del nostro alter ego. Ciao, Carlo....no, meglio Soffio.

Sandra M. ha detto...

Grazieeeeeee...hai messo la pagina a parte!!!!
Adesso torno indietro e leggo.

Sandra M. ha detto...

Starà anche bene la doppia C su una cancellata ma Carlo Cerro suona "malino-grazie" !
A me, invece, piace parecchio il mio nome; se poi penso che ho rischiato di chiamarmi Marinella...puah!
Invece il cognome (solo se fossi proprio proprio costretta, perché ci sono molto affezionata) lo "scozzeserei" in McFerris.

Pierluigi ha detto...

Eufrasio Paramnesia.

cristiana2011 ha detto...

Il mio nome, che anni fa in Italia era rarissimo, mi piace molto (proviene da Christiane e da mio padre, che era francese ).Cambierei volentieri il cognome, che non è francese (ma questa è una lunga storia). Ora mi sono appropriata di quello di mio marito :Moro.
Cristiana

Fullina ha detto...

Buongiorno!
Incrocio per caso questo blog molto interessante..lo seguirò con piacere. Complimenti!!!
Spesso ho pensato a un nome diverso dal mio...è troppo bello non lo cambierei...ricordo una volta.. una mia amica accenava al tel ad un suo amico di trovarsi in mia compagnia, ovviamente lui non mi conosceva...ha chiesto subito informazioni..quindi un nome può attirare l'attenzione..(ma non basta).
Se fossi costretta a cambiarlo andrei nel pallone, non saprei, sarebbe difficoltoso farlo, per me il mio nome è motivo di orgoglio. Fullina

Federica ha detto...

io ho un cognome un po' buffo ma proprio per questo mi piace molto...

il mio nome non mi piace molto, o per lo meno non lo sceglierei, anche se ci trovo diversi lati positivi: abbreviabile facilmente e un bel significato (portatrice di pace).
Dovessi scegliere ora come ora mi piacerebbe MArgherita, ma il mio cognome è una verdura... quindi non sarebbe una bella accoppiata!