lunedì 20 febbraio 2012

ERANO 27 ma la passera era fuori.

Lunedì mattina !!!
Finalmente lunedì...già..dopo un fine settimana dedicato a varie incombenze domestiche, più gestione del nipote, accompagnamento alla festa, ripresa dalla festa, ascolto della moglie ecc, finalmente lunedì.
E come iniziare meglio se non con un cazzeggio al mitico Bar Giulia di nominata memoria??
Però ci vuole tattica, non si può uscire di casa così e basta, considerato che rientrerò tardi occorre farsi vedere dalla moglie con atteggiamento non troppo di fuga.
Quindi levata lenta, coccola alla signora, commento sconsolato sul brutto tempo, sospiro, risospiro sino a quando lei chiede "a che ora devi essere al consultorio?'"
IO " verso le nove..."
"ma allora potresti passare a prendere un caffé dai tuoi amici"
IO "adesso vedo...quasi quasi...ma mi dispiace lasciarti quì da sola"
"non ti preoccupare..ci sono abituata"
SANTA DONNA!!!
"Io "allora vado...vuoi che ti porti qualcosa??" (bieco tentativo di scarico della coscienza)

Al bar Giulia arrivo un pò in ritardo rispetto al mio solito, ma comunque agguanto la Gazzetta ( di Modena, non dello Sport - ci tengo alla mia onorabilità di sedentario a-sportivo) e vedo con piacere che il mio amico si é accaparrato il Corriere della Sera.
Bene lo spoglio stampa può procedere sorseggiando e chiacchierando.
Sono però le 20,30, orario avanti.... e si coglie un crescente cicaleggio, disturbante, fastidioso, che turba il claustrale leggero brusio che caratterizza le nostre abitudini.

Mi guardo attorno e vedo che sono tutte donne,siamo rimasti solo noi tre uomini seduti, circondate da quelle signore 35-40enni che se sono lì alle 8,30 comode e sedute non si sa cosa fanno nella vita.
Non saranno tutte psicologhe?? oddio speriamo di no!
I pochi uomini sono in piedi al bar, una botta e via.

Quasi quasi é meglio andarcene alla chetichella e fuori...fuori c'è una passerina, femmina, infreddolita.
Una passera oggi é cosa rara, da noi i passeri e le passere sono diminuiti verticalmente di numero, e vederne una riempie di gioia.
Sono rientrato, ho preso un pò di briciole sparse dalle suddette signore e le ho passate alla passera.

In fondo la settimana é cominciata bene, nulla di strano ma é cominciata bene

25 commenti:

gattonero ha detto...

Ma se siete fuggiti dall'interno del bar perché il cinguettio delle passere all'interno vi disturbava, com'è che ti sei commosso per una passerella infreddolita?
Poi, fammi capire, forse neanche un ornitologo capisce al volo il sesso di un passero/a, e tu... così, d'amblé...

Ciao, e che a un lunedì delicato seguano gli altri giorni della settimana altrettanto dolcemente.

Lalique ha detto...

ciao
buonasera

Joe Black ha detto...

Concordo con pietro (gattonero :)
Ma come fai a riconoscere il passero dalla passera?
Ehi...Doctor....parole a doppio senso ma le briciole finali son vere!
Per esser uno psico sei un pò troppo maschilista, perfidino (ma tua moglie sta al gioco perché ti conosce bene) e, sicuramente in attesa di commenti un pò ironici ed io che lo so, cerco d'accontertarti (tanto non sono mica la tu moglie)
Ehhhhhh sta Modena, senza più passere e passeri che si distinguono al volo!!!!!!!!!!
Meno male che ci sono le donne 35/40enni che ancora (nonostante la crisi) quando fanno colazione non stipano le briciole per il prossimo breack!
Però....io più che come Doctor t'avrei visto come Serial killer (di passere, naturalmente)
Ciao Doctor!
Elisena

Joe Black ha detto...

E hai tolto pure quell'odiosa parola per i commenti!
Vedo che fai progressi!
Ops, dimenticavo: ricordarti che tua moglie è un rapace di quelli DOC :)

mark ha detto...

Quoto gattonero, e prendo appunti per i divincolamenti mattutini. ;-)

Renata_ontanoverde ha detto...

era la signorina Silvietta ??? (passera scopaiola di Lupo Alberto ?)

stella dell 'est ha detto...

Ha ragione gattonero,spiegami come distingui il sesso nei passeracei!!!Alla prossima,ti aspetto da me.

kermitilrospo ha detto...

se la settimana inizia con una passera è proprio un buon inizio.

complimenti per il blog.

Melinda ha detto...

E' così bello dar da mangiare agli uccellini, è capitato anche a me ora che ha fatto tutta quella neve ed ho messo le briciole sul balcone: mi sono commossa a vedere le zampette nella neve.
Bel modo di iniziare la settimana, bravo Soffio!

Soffio ha detto...

COME SI FA A DISTINGUERE IL PASSERO DALLA PASSERA ??????

Dal punto di vista ornitologico il passero ha un piumaggio marron scuro nella testa e nel petto, inoltre il capo é più pronunciato rispetto alla femmina che ha una livrea di color marron più spento e uniforme.

DAL PUNTO DI VISTA PSICOLOGICO il maschio é più coglione, talvolta pensa a litigare invece di beccare il cibo, é meno svelto della femmina e si perde in cazzate

Adriano Maini ha detto...

Meno male che almeno dalle tue parti ci sono ancora bar mitici!

mammaMarina ha detto...

Ah ah ah m'è piaciuta la tua risposta! Hai zittito tutti!Anche a me intenerisce vedere un passerotto. Giorni fa saltellava per il cortile della scuola, l'ho indicato a chi era vicino a me.....non gliene poteva interessare (ci stava meglio "fregare")più di tanto!

gattonero ha detto...

Tu menti sapendo di mentire: non ci credo neanche se mi strappi un baffo che alle 8,30 di un lunedì mattina esci da un bar e distingui un passero da una passera.
Dilla chiara: per te sono tutte passere, se tra loro c'è un passero sono fatti suoi, una briciola c'è anche per lui; e comunque becchetta proprio come le passere. Alla fame non si comanda.
Che il sole e le passere ti siano compagni.

adriana ha detto...

ma proprio come i maschi umani......

Loredana ha detto...

Bellissima rispotsa doc..le femmine sono avanti, a qualunque razza appartengano!
BUon inizio settimana.

loredana

Joe Black ha detto...

Ehi Doctor....ma per fare quella distinzione non avresti bisogno d'aver davanti sia il passero che la passera?
Eh....quì, in questo blog, c'è un problema ..... come dire...d'uccello!!!!! :)
Buona Giornata e non t'arrabbiare quando vieni contraddetto.
Tante bricioline di baci
Elisena

civettacanterina ha detto...

Ricorda però che l'ascolto è sempre - oddio che parolona!- reciproco.
Per quanto riguarda il sesso dei passeri so che hai l'occhio clinico, l'hai sempre avuto fin da giovane e ancora prima della laurea in psico...
buona giornata, fuggiasco alla chetichella

Ambra ha detto...

Non ci credo che hai riconosciuto il sesso. Piuttosto sei mai stato in Lombardia? Qui sai la parola passera ha anche un significato equivoco. Ci volevi prendere sottilmente in giro? :-)

alessandra ha detto...

Sei di una simpatia incredibile! mi fai pensare ancora alla mia città murata, al bar dove fanno colazione gli assessori, i consiglieri e i medici che devono avviarsi verso gli ambulatori, prima di partire fanno "qualche vasca" giretto avanti ed indietro per la piazza, vengono a prendere il panino con l'uvetta e sfamano i colombi sotto i portici che io puntualmente spazzo via.
c'è un dottore (cardiologo) che non manca di dirmi:- ciao colomba!"
così inzio bene la mia giornata, se mi dicesse :Ciao Passera_ non sarebbe altrettanto edificante.
Ciao

Titti ha detto...

uhm....interessante il tuo saper distinguere...!

Titti

http://dellaclasseedialtremusiche.blogspot.com

riri ha detto...

ahahah, conosco solo un tipo che distingue il sesso degli animali e/o uccelli, ma mi fido poco:-) Scherzi a parte, gesto altruistico...

teoderica ha detto...

...la passera era solo per equivocare...confessa.
By,by.

rossorosso ha detto...

cARO sOFFIO, BUONA SETTIMANA E UN CARISSIMO SALUTO ALLA TUA SPLENDIDA SIGNORA CHE, ESSENDO DI GENERE FEMMINILE, HA CAPITO TUTTO DELLA VITA DI COPPIA. cIAOOOO.

@enio ha detto...

e già una passera al giorno leva il medico di torno

Sandra M. ha detto...

Devo dire che passare di qui un po' in ritardo è davvero il massimo...altro che Zelig!!!