venerdì 13 gennaio 2012

UN SALUTO DALLA CIVETTA

Fra un ghiacciolo di brina e l'altro, ascoltando il rumore delle onde contro gli scogli oppure aspettando che il sole sorga dietro il Cimoncino... in realtà approfitto del caffè al bar di prima mattina del "titolare" del blog, per dare la buona giornata a tutti Voi che avete commentato in modo così piacevole e gratificante il mio Icaro. A pensarci bene è stato - Icaro - un avventuroso o un ingenuo? Va bene che nella vita bisogna anche saper rischiare..... ma non esageriamo!
A breve - credo che cederò alla tentazione di farmi aprire un blog.
Buona giornataaaaaaaaaaaaaa (vuole essere un eco lungo la valle del Pelago)

12 commenti:

Joe Black ha detto...

Buongiorno a te, Madame Soffio :))))))
Il profumo del tuo caffè giunto nell'etere e l'etere è pronto ad ospitarti col tuo blog!
Sarò felice di leggerti!
L'eco ha spaccato i timpani ai cerbiatti....la prossima volta sussurra.......Siete o no dei Soffi?
Un bacio
Elisena

Ambra ha detto...

Non so come ti chiami, ma vorrei dirti, cara Soffia, che secondo me Icaro è stato un avventuroso e insieme un incosciente, che poi l'incoscienza è l'altra faccia del coraggio.
Si, aprilo un blog, è divertente e appena lo hai aperto, fatti subito pubblicizzare da Soffio in modo che noi tutti ti raggiungiamo subito.

stella dell 'est ha detto...

Aspetto per leggerti Madame Soffio,buona serata dal Friuli.OLGA

Emanuela ha detto...

Arrivo lunga, ma ... quale piacere fare la virtual-conoscenza della Signora Soffio (civetta canterina è stupendo)!!! Più volte sono stata curiosa di scoprire la donna compagna di vita di Soffio, ma non avevo dubbi che fosse una Gran Donna ... se apri il blog dillo anche a noi!!!

Dona Flor ha detto...

Arrivo in ritardo, spero che questa giornata sia stata davvero buona anche per te che ci hai pensato di primo mattino!
Che bel pensiero, grazie! :)

teoderica ha detto...

Madame Soffio,
apra il blog, così magari metterà un po' d' ansia a Monsieur Soffio...il suo Icaro a me ha ricordato il Candido di Voltaire e il nome dice già tutto.
Au revoir.

trillina ha detto...

"madame Soffio" sarebbe un bellissimo nome per un nuovo blog. Il posto dove siete deve essere molto bello. Ciao, buona vacanza.

maresco martini ha detto...

Ebbene sì aprilo, calza a pennello : tu civetta e io barbagianni, ne ho avuti in soffitta per anni di rapaci, sono una grande compagnia.

Melinda ha detto...

Avevo letto questo commento quando è stato scritto e mi era venuto naturale sorridere all'idea che la signora Soffio avesse approfittato del caffé al bar del signor Soffio per salutare ... NOI!
Mi sono sentita importante :)
Grazie ad entrambi, siete davvero speciali!!!

aracne ha detto...

Non siamo tutti un po' avventurosi ed ingenui quando ci buttiamo in una nuova avventura? Anzi, un po' di ingenuità ci aiuta a mantenere la mente aperta, senza preconcetti che ci paralizzerebbero... (ma un po' di prudenza ci vuole sempre).
Auguri per il blog: è una finestra sul mondo.

Graziana ha detto...

Madame Soffio, prendo questo gradito augurio per quest' oggi, che, sebbene sabato,
è pieno zeppo di impegni; l' eco mi raggiunge il giorno dopo e ti ringrazio.
Aggiungo semplicemente:
Benvenuta nella vita Blogger, Civetta Canterina!E mi raccomando, faccelo sapere, aspettiamo con ansia! Certa di poter parlare in prima persona plurale ti auguro Buon fine settimana!

@enio ha detto...

mi ricordo quando in fabbrica, anni '70, gli operai entravano avendo sotto il braccio L'UNITA', era una maniera per far sapere il partito d'appartenenza... quante illusioni disattese!