mercoledì 18 gennaio 2012

UN VERO TESORO DENTRO QUELLA NAVE

Bloccata in casa - mio malgrado - dal virus influenzale - nel pomeriggio di ieri "civettando" fra un canale e l'altro per vedere se trovavo un film degno di essere visto - sono incappata nella trasmissione condotta da Mara Venier (non chiedetemi che titolo ha però) nel momento in cui fra una lacrima di lei e un viso mesto di Irene Pivetti (la ricordate vero la nostra exPresidente della Camera?)quest'ultima affermava
che "essendo questi viaggi a basso costo destinati a chi non può permettersi di viaggiare in alta stagione tutto quello che hanno perduto in soldi, gioielli e abiti per le serate di gala a bordo vale ancora di più perchè non potranno ricomprarseli"
Dire che sono rimasta allibita è dire poco, poi la mia reazione è stata di scrivere quello che ho sentito per paura di dimenticarlo,vedere la finta solidarietà nei confronti di questa gente che è ben contenta di aver riportato a casa la vita, forse rammaricati di averla affidata - anche solo per una settimana di meritata vacanza - nelle mani di un Condottiero "un pò superficiale".
Ma che si voglia portare il grande pubblico del pomeriggio televisivo a pensare solo alle frivolezze e alla tragedia di perderle queste frivolezze?
Possiamo pensare invece alla realtà? Ovvero che siamo a rischio di perdere una perla del nostro ambiente - per altro già tanto martoriato - che è l'arcipelago toscano? Che questa cittadina galleggiante - ora ormai morta - potrà essere difficilmente recuperata in ogni sua parte inquinante? Che non sono solo i carburanti ma le attrezzature gli arredi i componenti elettrici ed elettronici che finiranno in fondo al mare a macerare e che lasceremo in eredità alle generazioni future?.
E che dire che i sopravvissuti hanno "ben" 10 giorni di tempo per fare richiesta alla compagnia armatrice di rimborso per i danni subiti?. A questo non c'è commento - si spiega solo come una grande indifferenza e una grande mancanza di rispetto versi i propri simili.

22 commenti:

trillina ha detto...

Concordo! Non riesco a seguire nessuna di queste trasmissioni, che trovo assolutamente ipocrite e superficiali.
Nell'elenco delle realtà di questa vicenda non dimentichiamo "la necessita di affidarci a dei perfetti sconosciuti: piloti di aerei, conduttori di treni, autisti di autobus...e se questi signori fossero... chi li controlla... e se bevono...e se fumano?" Insomma, auguri a tutti!

Vitamina ha detto...

Chi è lei gentile signora? Dove ha messo il dottore ? Forse posso immaginare... Superando lo choc della sostituzione temporanea, ( forse è uscita la parte femminile) mi pare che con Monti ci aspettassimo di tornare alla realtà anche in televisione , ma siamo ancora con tutti e due i piedi nell'era berlusconi. Quindi la crisi non è non arrivare a fine mese, non comprare più niente da vestire da anni, non fare da anni vacanze e temere per il futuro dei figlioli, ma è andare in crociera in bassa stagione e poi perdere gli abiti da sera , non proprio di altamoda, perché appunto c'è la crisi . Siamo matti a guardare Mara Venier, la nuora di berlusconi , la moglie di Costanzo. Non voglio pagare il canone per questa immondizia.

Ambra ha detto...

La stupidità infinita della stragrande maggioranza dei personaggi televisivi ben si accompagna alla strategia di rimbecillimmento degli ascoltatori. Ma come si permette chi gestisce le cose in RAI & co. di lasciar parlare tutta questa gente a vanvera? La TV bisogna proprio cancellarla dalle nostre vite.

Lorenzo ha detto...

No non finirà in fondo al mare.
E' arenata davanti al porticciolo del Giglio a pochi metri dalla riva. E' facile recuperare tutti i materiali solidi.
D'altra parte, secondo te una nave di quelle dimensioni, con sopra 4000 persone, quando naviga non inquina?

Il problema è un altro: perché io non andrei mai sopra quella specie di villaggio vacanze semovente a sorbirmi spettacoli e animazione 24 ore al giorno, considerato che c'é tutta l'Italia da visitare se uno ha voglia di vacanze?

Perché tutto l'ambaradan a partire dal capitano fino allo sguattero filippino mi sembra una tamarrata mai vista?

E parlo con la cognizione di causa dei molteplici filmini prodotti da mio zio, affezionato cliente di Costa Crociere.

mammaMarina ha detto...

Nel periodo natalizio, la "nostra cara" Pivetti in una trasmissione pomeridiana che anch'io ho captato casualmente, parlava di povertà nel mondo, di solidarietà... ecc ecc ecc! Il suo discorso, attinente al tema del programma, ben si adattava a quanto un po' tutti ripetevano: povertà, solidarietà, risparmio e...."ecco, ci siamo, proprio in questo momento il Papa sta accendendo l'albero di Natale più grande del mondo"....e clik col dito sul tasto di un mini computer e mille luci si sono accese sulla collina di Gubbio (credo). Ma...la povertà, la solidarietà, il risparmio...?

teoderica ha detto...

Io ora sembrerò un mostro, ma a forza di leggere le 6 pagine iniziali del quotidiano sulla nave, i tg, i vari contenitori, la tragedia non mi pare più tragedia ma un film...scusate la mia poca sensibilità ma tutto questo can can mi ha tolto tutta l' empatia che di solito provo per le persone.
Antipatica ma sincera.

Melinda ha detto...

Sottoscrivo tutto.
I beni materiali in questa società vengono sempre prima di tutto, perfino delle vite umane.
Che trisHtezza!!!

Joe Black ha detto...

Gent.ma Madame Soffio
tutto fa brodo.... Si deve pagare il canone Tv per veder trasmissioni che parlano sempre dell'ultima notizia di cronaca per settimane e settimane, vedasi il delitto Scazzi, il caso poggi, etc etc e ora, pane per i denti di personaggi cotti e ricotti, questo "splendido" naufragio ove intessere processi e gossip che alimentaranno puntate su puntate.
E poi, ste persone, Venier, Pivetti, e "VIP" d'ogni specie, eletti a giornalisti, critici, giudici, psicologi, definizione esatta OPINIONISTI, ma de che?
E a che titolo poi?
Guadagnare sulle altrui disgrazie è un nuovo modo di far TV!
Buona giornata Madame Soffio e auguri di pronta guarigione!
Un bacio antinfluenzale
Elisena

Emanuela ha detto...

Come ha detto Crozza ieri, a me questa tragedia sembra proprio lo specchio della nostra Italia: mentre si naufraga c'è chi si ostina ad affermare che va tutto bene, persone non esattamente competenti in posti dirigenziali e di grande responsabilità, teatrini dell'assurdo su televisioni e giornali ... perchè evidentemente fanno odience ... e non continuo! Mi rattristo e auguro solo il meglio possibile a tutte quelle persone sfortunate.

AmosGitai ha detto...

Non è da meno la puzza di falso e di marcio che emana quotidianamente la tanto amata Barbara d'Urso da quella faccetta di ca**o triste che passa, in un attimo, a quella da pi**a sorridente per le porcate che combinano al Grande Fratello.
La TV è soltanto un ricettacolo di nefandezze e, nel caso, della RAI siamo anche costretti a pagare un canone illiberare e vergognoso.
Come direbbe Caparezza, rivolto alla nostra povera Italia: "Chi ti ha ridotta in questo stato?".

Sandra M. ha detto...

Ho ben ragione che tengo la TV spenta.
Quanto a quel tipo di vacanza: ci son finita una sola volta e quasi per caso...CostaSerena, un mostro da 5000 persone, la gemella dell'affondata...un incubo. Dopo 48 ore volevamo venire via....

Adriano Maini ha detto...

Sono d'accordo! Perbacco, se sono d'accordo!

Carlo ha detto...

Sono perfettamente d'accordo. Dichiarazioni sputate in quel modo da personaggi della politica Italiana, fanno capire sempre di più perchè ci troviamo in una simile condizione. Esiste sempre una regola che vale per tutti meglio stare zitti e dare l'impressione di essere stupidi piuttosto che aprire la bocca e e togliere ogni dubbio.
Ma caro Dott. anche la finzione che si percepisce da parte di chi conduce e la cattiva gestione mediaticA che oggi viene messA in azione, solo ed esclusivamente per "l'odiens", per il vil denaro, per attrarre il pubblico e creare dei simboli....stiamo sempre di più diventando automi sempre di piu

Soffio ha detto...

Caro Lorenzo hai ragione ad essere ottimista sul recupero totale del relitto, forse io sono invece pessimista davanti a queste emergenze. Ne abbiamo viste altre,forse è l'età che non mi fa ben sperare, spero fra alcune settimane - a recupero avvenuto - di poterti scrivere che AVEVI RAGIONE e offrirti una tisana virtuale da uno splendido sito storico della nostra bella Italia ancora non conosciuto dai turisti di Costa Crociere

valerio ha detto...

Le televisioni ? avvoltoi sulle disgrazie !!!
in tutto questo calderone (tv) Permettetemi
Dayana 5 anni

economistapercaso ha detto...

...e che squallore...

alessandra ha detto...

Io sono ancora colpita dall'ammutinamento degli ufficiali sulla nave, persino il medico è sceso nella scialuppa di salvataggio quando a bordo c'erano ancora centinaia di persone.
Mi ha fatto senso inoltre vedere la sua gemella illuminata che solcava le acque dell'isola del Giglio, io esagererò, ma pensare a luci, gioielli, gente in sala ballo sfarzo con la morte ancora per aria, io avrei indetto un lutto come si deve, ossia un rispetto per quei dispersi le cui grida gioiose passavano sopra i loro silenzi. Va bene che la vita continua, però dimenticare o fare finta di niente non va proprio bene.

Giovanna ha detto...

sono perfettamente d'accordo

Rita Baccaro ha detto...

chi non può farsi le vacanze non va in crociera né in estate né in inverno. Teniamo presente che su quella nave c'erano passeggeri provenienti da ogni parte del mondo, anche laddove ora è estate! Che c'era persone che festeggiavano anniversari o compleanni. Ma poi perchè questa attenzione alle cose materiali?
L'Italia e la sua tradizione marittima hanno perso la faccia e l'onore, come se non bastasse aver avuto per anni un comandante che mentre la nave andava a picco continuava a rassicurarci che tutto andava bene!!!

Federica ha detto...

io aggiungerei anche che la crociera è il modo meno sostenibile di far vacanza... ma questo nessuno sembra avere intenzione di dirlo!

Edoardoprimo ha detto...

La cosa aberrante (come ha denunciato Striscia)e che a volte le immagini dell'accaduto sono false, cioè si riferiscono ad altri avvenimenti.
Comunque per le vittime è stata veramente una "Croce(ra)"."Capitano:Vada a bordo".

Lorenzo ha detto...

Il recupero lo farà una ditta olandese, non italiana. Quindi sono ottimista.

Piuttosto il problema è che TUTTI sapevano dei passaggi radenti la riva, la Compagnia, la Capitaneria, eccetera. Quindi fa ridere la riduzione del problema alla inettitudine del Capitano, tutti gli ufficiali che stanno in plancia imbarcati sulle navi Costa sono a conoscenza e complici. Tutti i Capitani, tutti i Secondi, ecc. Il management della Compagnia è il mandante.

E come ho scritto sul mio blog, guarda caso le registrazioni della plancia non ci sono perché in quel preciso momento il registratore era guasto. Vedrete che agli interrogatori nessuno ha visto e nessuno ricorda.

In Italia capita una strage misteriosa ogni tanto e il copione è sempre lo stesso.